PONTELATONE, CARUSONE RISPONDE A EX SINDACO ESPERTI: BILANCIO NON APPROVATO PERCHÉ VIZIATO, NESSUNA RIPICCA

PONTELATONE – Non si vive un bel momento nella città. Da due mesi la situazione è delicatissima, con il bilancio di previsione non approvato dal Consiglio Comunale nella giornata di ieri ed il sindaco Adriana Esperti che ha presentato per la seconda volta le dimissioni. La Esperti se l’era presa con la maggioranza guidata dall’ex primo cittadino Antonio Carusone, accusandolo di ‘attacchi e atteggiamenti ostruzionistici’. Lo stesso Carusone, ad un giorno di distanza, ha voluto rispondere: “La reazione scomposta e piena di collera, a tratti anche molto puerile, dell’ex sindaco Adriana Esperti, alla rovinosa fine della sua esperienza alla guida del nostro paese, dimostra in maniera lampante la sua inadeguatezza a ricoprire una carica istituzionale tanto importante, quanto delicata. La Esperti tenta di imputare allo scrivente e ai colleghi consiglieri, da lei ripetutamente maltrattati ed umiliati nelle settimane precedenti, la fine anticipata della consiliatura, pur di coprire le sue evidenti responsabilità nella crisi politica generatasi in seno alla maggioranza, che due anni orsono ha contribuito alla sua elezione a Sindaco, per i motivi che a Pontelatone tutti conoscono. I cattivi consigli e le ingerenze esterne di politici, ormai trapassati, uniti ai suoi grossolani errori, hanno determinato un anticipo dell’epilogo naturale dell’amministrazione. Il bilancio, documento contabile principe per l’Ente, è stato redatto dalla nuova giunta tecnica nominata a fine marzo. L’ex Sindaco sa bene che il bilancio di previsione non è stato approvato in aula non per ripicca, ma perché palesemente viziato. Il voto contrario era un atto dovuto perché Il bilancio conteneva diverse voci sospette in entrata ed in uscita, inserite solo per far quadrare i conti. Durante la seduta, di fronte alle richieste spiegazioni di Noi consiglieri, grande ed evidente è stato l’imbarazzo di sindaco e assessori tecnici, letteralmente caduti dalle nuvole; ciò ha dimostrato profonda inadeguatezza dei ruoli ricoperti. Un ultimo consiglio alla dott.ssa Esperti: taccia per evitare altre figuracce, rifletta bene e a mente fredda sulle parole usate, sul tono e, ovviamente, su ciò che ha fatto; in tal modo, troverà le vere cause della sua clamorosa caduta!”

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+