OSPEDALE, FERRANTE, LA FESTA, LA FARINA E I FATTI PROPRI…

(f.n.) – Non possiamo togliere ai vincitori il piacere di festeggiare la chiusura delle ostilità a loro favore…e se il Nursing up decide di farlo, peraltro estendendo l’invito a tutti, nobiltà d’animo vorrebbe che i primi ad accettare l’invito, fossero gli sconfitti, soprattutto se sono gli ultimi arrivati nella tenzone e se l’obiettivo comune continua ad essere lo stesso e cioè “il bene comune” nella cui dimensione comprendiamo operatori e degenti. Fare le pulci e arricciare il naso sulla location concessa dal manager Ferrante, appare un attimo superfluo. A prescindere che l’aula magna di Cardiochirurgia, scelta all’uopo, è stata più volte concessa per feste e convegni, non si comprende per quale motivo Ferrante, mai come in questo caso the Big, non avrebbe dovuto concederla questa volta!…Forse perché qualcuno si è “storzellato”? La vox ospedaliera riporta infatti il parere contrario del primario Luigi Piazza che detiene le chiavi dell’Aula e l’ostilità di fondo dell’Usb. Consideriamo una mossa intelligente da parte di Ferrante evitare inutili irrigidimenti nei confronti dei sindacati, soprattutto se si stratta di un momento di condivisione organizzato in maniera tale da consentire a tutti di partecipare…Una mossa intelligente e tattica e… se volessimo… dallo status di brutti, sporchi e cattivi, scivolare in quello che caratterizza i maligni….dovremmo aggiungere che Ferrante, secondo la vecchia logica borbonica: festa, farina e forca…se li tiene tutti buoni per fare alla fine, esattamente ciò che vuole…  Sono ben altre quindi le faccende attorno alle quali sarebbe opportuno indagare e disquisire e non indugiare a sbattersi il petto sul pentagramma del dispetto…la rima è involontaria… Per esempio… regaliamo volentieri, per questo week end uno spunto alla riflessione  filosofica:… secondo “radiosanitachepassione” , c’è chi sostiene che l’avvento di qualche new entry vada di pari passo con l’esigenza di mettere un freno alle inchieste sugli interinali… bene… sarà una coincidenza, ma da qualche tempo “abbasso l’interinale” non è uno slogan che fa tendenza….Hasta la vista!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+