“DAL MIO CUORE AL TUO”: A BREVE IN LIBRERIA IL NUOVO LIBRO DI MATILDE MAISTO

Matilde Maisto

CANCELLO ED ARNONE – E’ in stampa il nuovo libro di Matilde Maisto, cordiale e simpaticissima giornalista. “Al più presto sarà per me un vero piacere ed un onore presentarlo al grande pubblico dei lettori, – ha dichiarato – “Dal mio cuore al tuo”, edito dalla Mediterraneo Editrice, è il titolo di una raccolta di racconti brevi e poesie che mi sono cimentata a scrivere nel tempo. Non ho mai pensato di essere una poetessa o una scrittrice, ma da sempre amo leggere ed amo scrivere. Il più delle volte sono pensieri di un attimo, stati d’animo, riflessioni, evasioni, ricordi, dolcezze, debolezze, gioie, dolori e tanta, ma tanta umanità. Sentimenti che esplodono nell’animo e che messi su un pezzo di carta diventano parole poetiche, perché in realtà la poesia non è nient’altro che parola, è l’espressione delle emozioni di chi scrive, il messaggio di un sognatore inviato all’umanità”.

Intanto lo scrittore Alessandro Zannini, titolare della Mediterraneo Editrice, nella prefazione al romanzo, precisa: “Matilde Maisto ha aperto i suoi cassetti, chiusi ma senza una serratura e, in punta di piedi, torna sui propri passi. Lo fa con discrezione, ma anche con coraggio. Non mente, non bara. Il suo intento è quello di esplorare una parte della vasta gamma dei sentimenti umani, fondendo presente e passato, sogno e realtà. In tale spaccato esistenziale, il fruitore potrà specchiarsi e riscoprire almeno un frammento della propria anima.
In questa raccolta di racconti e poesie si intuisce subito, in maniera spontanea e schietta, l’immediatezza con la quale i sentimenti più svariati si susseguono in fasi temporali diverse; emerge una forza interiore che caratterizza il modo di pensare e di osservare la realtà circostante, di cogliere profondamente verità nascoste da negare e difficili da spiegare, assaporando intensamente qualche malinconica nostalgia di remoti ricordi. Una terrestrità, a volte, dolorosa.
La voglia di scrivere è una conseguenza del modo di vivere dell’Autrice, è congeniale al suo essere, al suo modo di affrontare la realtà con l’impegno e la tenacia che le appartiene, di vedere oltre la superficie, di riassaporare profumi e sensazioni di luoghi familiari lontani e personali”.

Matilde Maisto è nata a Cancello ed Arnone (Caserta) il 15 giugno 1949, è vissuta in questo paesino di circa cinquemila anime sulle rive del fiume Volturno, per circa vent’anni. Dopo gli studi, si è trasferita nella città di Milano, dove è vissuta sino al 1993.

Ha lavorato in diverse Società tra cui la Dischi Ricordi e la Rizzoli Editore nel settore commerciale/marketing e pubbliche relazioni.

Dopo moltissimi anni e con l’arrivo dei suoi due figli (Luca ed Elisa), insieme al marito, ha deciso di ritornare al proprio paese d’origine (Cancello ed Arnone), dove attualmente vive felicemente insieme ai suoi cari.

“Cresciuti i miei figli – dice – ho sentito il bisogno di dedicarmi nuovamente a qualche attività lavorativa e, dopo aver acquisito l’esperienza ed i titoli necessari, mi sono dedicata all’informazione, in qualità di Giornalista/Pubblicista. Inizialmente presso alcune testate del casertano, in seguito come Addetto Stampa del locale Comune di Cancello ed Arnone ed infine su un mio sito on line, “cancelloedarnonenews.it” di cui sono il direttore responsabile.

Mi piace molto scrivere – continua – e mi diletto con alcuni racconti brevi, fiabe per bambini ed anche poesie. Infatti tre sono i libri al mio attivo: “…Ho bisogno di sognare” una raccolta di racconti brevi che sono il frutto delle mie esperienze quotidiane con la mia incolmabile voglia di sentirmi viva e palpitante d’amore per tutte le persone; “Storie… tante storie” una raccolta di fiabe dedicate ai miei figli ed alla mia dolcissima nipotina Sofia; “Dal mio cuore al tuo” un insieme di poesie espressione del mio cuore”.

Conclude precisando che ama molto quella fascia di umanità che si batte per un futuro di Pace e di Uguaglianza tra tutti gli uomini della terra. Auspica un mondo privo di ingiustizie e discriminazioni sociali, un mondo in cui ogni uomo possa sentirsi libero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+