SPACCIAVA CRACK MENTRE ERA AGLI ARRESTI DOMICILIARI

CASALUCE – Era agli arresti domiciliari per spaccio di droga, ma nonostante la sua ‘inabilità’ continuava nel suo commercio. I carabinieri di Teverola hanno arrestato Vittorio Salvatore Rinaldi, classe 1989, in casa sua. I militari sono andati in casa sua dopo aver fermato un ragazzo che aveva da lui acquistato 0,25 grammi di crack; da lì la perquisizione, con Rinaldi che è stato trovato in possesso di 3,5 grammi di crack e 380 euro in banconote di piccolo taglio, il tutto sottoposto a sequestro. Rinaldi è stato così trasportato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+