DDL PER ALBO ESPERTI VEICOLI, LONARDO PRIMA FIRMATARIA

La sen. Sandra LONARDO MASTELLA

La sen. Sandra LONARDO MASTELLA

BENEVENTO – “Nell’ambito della Responsabilità civile auto (RCA) c’è la necessità di istituire la figura dell’Esperto di veicoli e danni a cose, investito degli obblighi e dei doveri e delle responsabilità gravanti su un incaricato di pubblico servizio”. Lo dichiara la senatrice Forza Italia Alessandrina Lonardo, prima firmataria di un disegno di legge, teso a istituire l’Albo Nazionale degli Esperti di veicoli e danni a cose. Il Ddl è cofirmato da numerosi altri senatori di Forza Italia. “Non bastano i provvedimenti presi negli ultimi anni – spiega Lonardo –  finalizzati al miglioramento di un equilibrio economico nel settore, che avrebbe dovuto, in conseguenza del contenimento dei costi dei risarcimenti, portare ad una sensibile riduzione del prezzo delle polizze. L’utilizzo di un tecnico, specificatamente formato ed aggiornato, potrà giovare, anche, alle forze di Polizia nazionali e locali nella rilevazione degli incidenti stradali, ma soprattutto alle casse della Pubblica amministrazione, visto che attualmente i costi ricadono sulle tasche della collettività. L’istituzione di un Albo degli Esperti di veicoli e danni a cose sarebbe un deterrente da ogni condizionamento da parte dei committenti, prevedendo che si diffidi il committente medesimo e lo si segnali agli istituti di vigilanza o all’autorità giudiziaria. Un Albo non burocratico né corporativo, in stretto contatto con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, affidando la pubblicazione ad un Ente come la Consap, che già gestiva il ruolo dei periti assicurativi. Tutto ciò infonderebbe nuova fiducia tra i cittadini nei confronti dell’assicuratore. E’ necessario che, in un settore come quello assicurativo, ci sia sempre più trasparenza e si introducano maggiori garanzie per i cittadini, stimolandone la volontà di investire e quindi la crescita economica. Auspico – conclude la senatrice Lonardo – che il mio disegno di legge possa essere presto esaminato nelle aule parlamentari ed approvato”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+