STADIODELNUOTO-GATE: ASD ed Enti per lo Sport di Caserta in riunione

1

I rappresentanti delle società ASD e degli Enti di promozione Sportiva della Provincia di Caserta che operano nello Stadio del Nuoto di Caserta a breve firmeranno un documento in cui, “alla luce degli eventi che stanno caratterizzando lo Stadio del Nuoto di Caserta”, preoccupati dalla decisione della Provincia che ha annunciato la chiusura a tempo indeterminato dell’impianto, sentite “voci” provenienti da ambienti politici ed amministrativi della Provincia medesima secondo le quali vi sarebbe un piano per la dismissione pubblica della gestione e l’affidamento ad un privato; rinunciando allo status di gestione pubblica, così come è stato da sempre, con una formula che ha assicurato nell’arco dei decenni introiti all’Ente provincia per milioni di euro e nel contempo assolto al ruolo sociale di tutte le società ed associazioni federate al Coni e agli Enti di Promozione Sportiva della provincia di Caserta. Di fronte a confuse dichiarazioni che non vanno nella direzione di fare chiarezza sulla vicenda, forti di una gestione economica ultradecennale che ha visto le società e gli enti sostenere tutti i costi necessari alla ordinaria manutenzione dell’impianto, nonché a concorrere alle spese per altri impianti di proprietà della Provincia, si dicono disponibili a consorziarsi in struttura associativa giuridica, tale da offrire all’ente proprietario tutte le garanzie economiche e finanziarie per la gestione diretta dell’impianto, la sua manutenzione ordinaria e la funzionalità secondo le norme di legge, salvaguardando i livelli occupazionali del personale e lo status degli spazi acqua dati in concessione alle società e agli enti\di promozione sportiva. Altresì garantendo per chiunque ne abbia i requisiti di accedere, nei tempi e nei modi già stabiliti nel Regolamento dello Stadio del Nuoto, all’utilizzo degli spazi eventualmente disponibili.”

1 commento

  1. Tra poco si vendono pure le mutande, solo che sono le nostre mutande. In Galera i responsabili.

Comments are closed.