MADDALONI, CONSIGLIERI…QUASI DIMISSIONARI

0
8

MADDALONI – Per un attimo avevamo pensato che a Maddaloni qualcosa stesse cambiando e la questione di principio stavolta, avesse avuto la meglio sulla convenienza. Infatti, oggi alle 14, un gruppetto di consiglieri eletti nelle liste pro-Razzano si sono recati dal notaio per tentare con le loro dimissioni di mandare a casa il primo cittadino più solo del mondo, De Filippo. Si direbbe…provvidenziale, per certi versi, la risposta del notaio che invitava i neoconsiglieri a tornare, qualora fossero della stessa idea, dopo il primo consiglio comunale, quando saranno consiglieri a tutti gli effetti…Appare strano che nessuno dei 13 o 14 consiglieri fosse a conoscenza del particolare vincolante ed inoltre risulta che il consigliere Luigi Bove, rifiutandosi di andare a firmare benché invitato, lo avesse fatto presente…inascoltato. Sarà una conseguenza dello scetticismo ad oltranza che caratterizza la dimensione di chi, troppe volte è rimasto deluso nelle aspettative…laddove avrebbe dovuto manifestarsi la nobiltà d’intenti altrui…ma sulla nobiltà d’intenti del day after del primo consiglio comunale nutriamo scarsissime speranze…Sarà veramente un caso e varrà la pena di sottolineare con la matita blu, la data sul calendario, se i consiglieri che oggi si sono recati dal notaio per presentare le loro dimissioni, dovessero ripetere l’esperienza tra qualche giorno…Se dovesse verificarsi dovremmo fare atto di resipiscenza e riconsiderare il tutto…soprattutto il nostro scetticismo ma…sarebbe veramente un caso…

Federico Grimaldi