BONIFICA EX CAVA STATUTO…QUANDO?

0
28

IL CIRCOLO CACCIATORI “CARMELO VIOLANTE” LIBERA 60 FAGIANI MENTRE LO SCERIFFO DE LUCA NON HA ANCORA DETTO COME VUOLE BONIFICARE L’EX CAVA STATUTO, ANCORA IN REGIME DI SEQUESTRO. E IL CONSIGLIERE REGIONALE DEL PSI COSA PROPONE? LUI SI ACCODA A DE LUCA, IN VISTA DEL RIMPASTO. E MARINO A CASERTA? PROSSIMAMENTE IL REGISTA DEL PSI PROVINCIALE, PROIETTERÀ NELLE SALE DELLA PROVINCIA IL FILM: “PER QUALCHE DOLLARO IN PIÙ”

di  Carmine Eliseo

        EX CAVA STATUTO

SAN PRISCO – Purtroppo il gruppo di questa associazione che ha un solo scopo, far divertire i cacciatori a trovare qualche uccello che è stato lanciato da questi volontari, grazie al contributo dell’ente proposto alla ripopolazione di questi volatili. Purtroppo dobbiamo constatare l’amarezza di questi cacciatori, che oltre a girare in lungo ed il largo i Colli Tifatini, ancora una volta si sono imbattuti in cumuli di rifiuti nocivi che si annidano dentro ed ai piedi della ex Cava Statuto. Lo stiamo dicendo da un ventennio e lo affermano anche proprietari delle aree agricole che costeggiano la nostra maestosa collina, continuamente attentata da chi ha un solo obbiettivo: far ricrescere l’erba per le sue pecore. Ma quando li prenderanno questi delinquenti che attentano alla salute della città di San Prisco continuamente? E poi questa maledetta bonifica, preannunciata più volte dalla giunta D’Angelo, quando inizia? Togliere quelle poche lastre di amianto non è servito a niente: sindaco, assessore all’Ambiente, Ufficio Tecnico, dirigenti dell’ARPAC insieme ai Carabinieri del NOE di Caserta, che conoscono bene il problema da molti anni, insieme a quelli di Napoli. Come mai non intervengono con sonde speciali per tirar fuori, a profondità non raggiungibili dai radar degli elicotteri,questi innumerevoli fusti di veleno venuti dal Nord e scaricati di notte dagli addetti alla ex cava Statuto, ed oggi tutti deceduti. Ma qualche pentito della criminalità organizzata dell’area di Casal di Principe, prima di morire ha lasciato un messaggio chiaro:” scavate ai piedi della ex Cava Statuto e troverete un tesoro di rifiuti tossici che mi stanno portando alla morte per un tumore al polmone”. E gli altri due di San Prisco? Anche loro deceduti, uno due anni fa a Capua e l’altro trent’anni fa al Monaldi di Napoli. Con tutti questi elementi quando si muove l’autorità Giudiziaria? Ma il neoassessore all’Ambiente quando farà sentire la sua voce in Regione Campania, dal Governatore De Luca e dal suo collaboratore che si è preoccupato solo di far aprire le cave per altri tre anni e produrre pietrisco. Qui la politica non c’entra ed i militanti del M5 Stelle fanno bene a far sentire la loro voce insieme agli altri partiti della minoranza consiliare che, ultimamente si agitano solo, ma senza concretizzare nulla oppure continuano le loro polemiche sterili sulle pagine di facebook sui fuocherelli che fanno alzare il fumo perché bruciano le sterpaglie. Invitate a San Prisco nella sala consiliare esperti del settore nell’ambito ambientale, altrimenti ai primi di settembre le sezioni del PSI-Socialisti in Movimento guidata dall’ing. Carmine Cestrone e la sezione del PD, guidata dall’avv. Pasquale Monaco, vi daranno lezioni di come si vuole e si deve affrontare il problema, con un esperto del settore, il dottor Giuseppe Messina, che da mesi ha dato la disponibilità a discutere questa problematica insieme ad agronomi, invitando anche l’assessore al ramo, a livello regionale, visto che costui , appare e scompare, a secondo delle necessità del partito in cui milita e sotto la giurisdizione dello Sceriffo, De Luca, governatore della Campania che di Caserta non si occupa proprio, visto che il suo elettorato si trova a Salerno ed a Napoli, e prossimamente anche a Benevento e Avellino, quando cambierà la giunta, ed inserirà l’unico socialista, quale suo stretto collaboratore, il dottor Enzo Maraio ed un altro iscritto al PD nell’Altra provincia ove ha buchi elettorali, in vita di una sua candidatura alle prossime politiche del 2018, contro Renzi.  Quando finiranno questi giochetti Governatore De Luca?