L’ASSESSORE ALLA NETTEZZA URBANA DOV’E’?

0
7

di Carmine Eliseo

Il sindaco D’Angelo dimostra di non decidere da solo, perché ascolta ancora qualche vecchio trombone che non ha mai potuto indossare la fascia tricolore

SAN PRISCO – Non è possibile far girare la spazzatrice alle quattro di mattina lungo Via Costantinopoli. In questo periodo di caldo torrido, la regola vorrebbe che a pulire le strade si iniziasse intorno alle ore 06.00, e non nelle strade ove da un lato vi sono le auto in sosta, ma nelle strade, come Via M. Monaco, ove da entrambi i lati non si può parcheggiare. Certo che nel periodo feriale gli amministratori della città di San Prisco hanno lasciato tutto in balia delle onde, mentre coloro i quali sono rimasti a casa e per problemi economici non possono prendersi un periodo di riposo, devono subire anche il rumore assordante della spazzatrice della ditta incaricata di prendere i rifiuti solidi urbani. Ma l’assessore all’Ambiente è in ferie? Allora dovrebbe rinunciare all’indennità di circa 1000 euro nette al mese, perché nessuno lo sostituisce, anzi i problemi aumentano e qualche cittadino di Via Costantinopoli è intenzionato ad inviare una lettera di protesta al primo cittadino, perché di notte non si dorme e di buon mattino la spazzatrice sveglia tutti. Dopo una partenza veloce simile ad una Ferrari pare che questa giunta cominci a rallentare, dando la possibilità alla cittadinanza ed alla minoranza di poter svolgere il suo ruolo di opposizione con tutti i crismi. Ma il Bene Comune oggi Libera Mente è nelle condizioni di svolgere questo ruolo? Pare che la scelta del presidente del gruppo, nella persona della Matrona  Libertino,  sia stata una forzatura di Campania Libera, mentre altri  avrebbero voluto la Di Felice, premier della minoranza, visto che solo lei riesce a tenere testa, nei consigli comunali,  sia al sindaco che al Presidente del consiglio comunale, dottor Franco Monaco. Probabilmente l’assenza di qualche leader della maggioranza, attualmente in ferie, si fa sentire sulla operatività della giunta D’angelo, visto che NOI VALORI, partecipa al 50% , con Morgillo in giunta e l’avv. Franco Cinotti , in attesa della mossa vincente, visti i suoi rapporti, sia professionali che politici, con l’ex socialista Leone, attuale assessore della giunta Mirra, nella città del Foro. A Settembre la politica nella città di San Prisco potrebbe avere ripercussioni sulla giunta D’Angelo, visto che apriranno le sezioni di Forza Italia e Fratelli d’Italia, che ha già alcuni iscritti al partito della Meloni, ex Destra Nazionale. Tutti attendono le decisioni del primo cittadino, il dottor Domenico D’angelo, il quale ha confidato ad uno dei suoi fedelissimi che non aderirà a nessun partito fino alla fine del mandato.