IL DRAMMA NON AMMETTE SCHERZI…LA DISPERAZIONE SI’

0

di Francesca Nardi

 

Un Dea di II livello…ad Alta Specializzazione Ferie…nel senso che le Ferie sono sacre e tutti ne devono godere…ma nell’intermezzo necessario a far recapitare le istanze al Padreterno sulla richiesta di ferie per le patologie più o meno gravi e successiva risposta affermativa o miracolo che dir si voglia, come si fa? L’Ospedale ad Alta Specializzazione casertano ha una ricetta infallibile, buona per tutte le stagioni, taglia i posti letto e chi s’è visto s’è visto.  Si sappia in giro che soltanto sei anziani avranno diritto a sentirsi male con 40 gradi all’ombra e soltanto tre tra donne uomini e bambini che sfortunatamente dovessero avere problemi di bronchite polmonite e di respirazione, potranno avere diritto al ricovero…in fondo si tratta solo di chi fa prima a sentirsi male…e le coliche renali?, soltanto 4 dei 7 aventi anticamente, in tempi normali, diritto al ricovero potranno usufruirne…si dice inoltre che il caldo dia alla testa e qualcuno dinanzi al rialzo delle temperature dia i numeri…ebbene… i numeri con diritto di ricovero potranno essere soltanto dati da 16 persone rispetto alle 23 di prima…e quindi per aggiungere il fantastico al dramma, a nessuno punga vaghezza di avere bisogno di un intervento chirurgico perché non c’è trippa per gatti…La Chirurgia generale ha chiuso i battenti…se ne parlerà dopo le ferie…naturalmente per coloro che riusciranno a sopravvivere all’attesa…