LA VERA STORIA DELL’ASSALTO ALLA NEUROBIOTECH DI VIALE EDISON

0

di Federico Grimaldi

CASERTA – Intorno alle 19 di lunedì sera un signore alla guida di una Panda rossa, vecchio tipo  entrava nell’area parcheggio antistante la struttura della Neurobiotech in viale Edison. Dopo aver parcheggiato l’auto, lo sconosciuto scendeva e si avviava verso la cabina del custode della struttura. Alla richiesta di quest’ultimo su chi fosse o chi stesse cercando, lo sconosciuto risponde che sta cercando un lavoro. Il custode replica che purtroppo non è in grado di aiutarlo. Allora l’uomo della Panda rossa gli chiede una sigaretta…il custode tira fuori il pacchetto e gli offre una sigaretta, dimenticando che all’interno del pacchetto, aveva messo in precedenza 50 euro…(incredibilmente… per motivi di sicurezza). Il balordo, perché di un balordo si trattava, se ne accorge immediatamente e con uno scatto afferra il pacchetto e scappa via. Naturalmente è stata presentata una regolare denuncia ai carabinieri ai quali è stata fornita peraltro la targa della Panda rossa del malfattore in fuga…Particolare in cronaca: un noto balordo di San Nicola la Strada da ieri risulta irreperibile.