CONGRESSO CITTADINO DI “CAMPANIA LIBERA”: SEGRETARIO MAURIZIO CECERE

0

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Primo Congresso Cittadino di “Campania libera”, nella sala consiliare del Comune di Santa Maria Capua Vetere.

Maurizio CECERE, segretario Santa Maria Capua Vetere – Campania Libera

Maurizio Cecere, presentatore dell’unica mozione, è stato eletto per acclamazione nuovo segretario. Questi i 15 componenti del direttivo: Cesare Marra, Marianna Mascolo, Francesca Pugliese, Agostino Romeo, Pasquale Trepiccione, Raffaele Marcello, Giuseppe Napolitano, Francesco Fabozzi, Ida Romano, Emilio Pardi, Giovanna Crispino, Giovanni Di Martino, Simmaco Merola, Enrico Rossi, Silvana Ienco sarà la responsabile del giovani. Sono 410 le tessere sottoscritte. Le attività congressuali sono state aperte dal consigliere regionale Luigi Bosco, leader provinciale del movimento diretta espressione del governatore della Campania Vincenzo De Luca. “Alle elezioni Provinciali dello scorso ottobre – ha affermato Bosco –

  ‘Campania libera’ è risultata la prima forza del centrosinistra, piazzandosi davanti a partiti storici. I risultati ottenuti in circa un anno e mezzo di attività sono straordinari; siamo riusciti a convogliare intorno al nostro movimento oltre 200 amministratori del casertano. La nostra idea politica è fondata sul principio dell’umiltà, facciamo tutti parte della stessa famiglia e nessuno deve sentirsi secondo. A Santa Maria Capua Vetere ‘Campania libera’ è una realtà consolidata; proprio qui, a breve, apriremo in piazza Mazzini la nostra sede provinciale”.

Dopo che Cecere ha illustrato le sue linee programmatiche, sono intervenuti: Raffaele Marcello, portavoce uscente, Elisabetta Milione, capogruppo consiliare a Santa Maria Capua Vetere, i consiglieri comunali di ‘Campania libera’ Mariagabriella Santillo e Michele Merola, l’assessore comunale di Santa Maria Capua Vetere Claudia Imparato, Cesario Villano, responsabile per l’agro aversano, Vincenzo Girfatti, assessore comunale a Caserta e portavoce provinciale di ‘Campania libera’, Alessandro Tartaglione, segretario cittadino di Marcianise, il consigliere comunale e provinciale Francesco Petrella, il consigliere comunale di Aversa e consigliere provinciale Rosario Capasso, e i rappresentanti degli altri partiti presenti sul territorio cittadino (Gianfranco Corvino per i Socialisti, Diego Guerriero per l’Udc, Michele Castaldo per Forza Italia e Francesco Fiore del Pd). I lavori sono stati chiusi dalle parole del sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra e del vicepresidente del consiglio regionale della Campania Tommaso Casillo, il quale ha dichiarato: «Dopo gli straordinari risultato elettorali, oggi ‘Campania libera’, se vuole essere movimento di discontinuità rispetto al quadro politico tradizionale, deve assumersi la responsabilità di promuovere il cambiamento. In vista delle prossime elezioni Politiche, il Partito democratico, al quale riconoscimento il ruolo di motore della coalizione, deve dare la giusta considerazione alle altre forze politiche del centrosinistra per puntare alla vittoria nei singoli collegi. Lavoriamo per essere sempre più forti in Regione Campania, sostenendo pienamente il governatore De Luca senza alcuna condizione. Con il congresso che stiamo celebrando oggi – ha concluso Casillo – Santa Maria Capua Vetere diventa punto di riferimento per tutte le altre realtà cittadine della Campania che vogliono strutturarsi».