M5S, RECUPERO IMMOBILI ABBANDONATI: ASSEMBLEA PUBBLICA

0

CASERTA – Il Movimento 5 Stelle a Caserta affronta il tema degli immobili abbandonati. E’ per questo che si terrà un incontro pubblico sabato 11 novembre 2017 alle ore 17 presso l’Istituto Autonomo Case Popolari di Caserta

, in via E. Ruggiero, 45. Ad organizzarlo il Meetup “Gli amici di Beppe Grillo di Caserta” sulla proposta di legge del Movimento 5 Stelle per l’autorecupero dei beni immobili abbandonati.

In Italia – affermano – il disagio abitativo e il “problema casa” sta diventando sempre più importante e non lascia indenne la provincia di Caserta. 

Il difficile accesso al mercato immobiliare, sia da affittuari che da compratori, e l’impossibilità di condurre la propria esistenza in abitazioni dignitose, è causa di esclusione sociale per molte famiglie.

Allo stesso tempo infatti, sebbene l’Italia si trovi in fondo alla classifica per le infrastrutture dedicate all’edilizia pubblica, il nostro Paese ha un enorme patrimonio immobiliare totalmente relegato all’abbandono, sia pubblico che privato, che passa inosservato in quanto diventa sempre più parte del paesaggio cittadino.

Il MoVimento 5 Stelle ha depositato una proposta di legge che se approvata potrebbe risolvere il problema della carenza abitativa attraverso l’autorecupero.

Dopo anni di totale disinteresse per il problema e dopo che tutte le proposte di welfare abitativo avanzate dai vari governi fino ad oggi sono inesorabilmente fallite, oppure mai partite, il Movimento 5 Stelle ha depositato una interessante proposta di legge che si propone di risolvere l’annosa e deprecabile situazione senza dover ricorrere a nuovo consumo di suolo che già ha prodotto danni al nostro territorio.

  senatrice Vilma MORONESE – Movimento 5 Stelle

Nel corso del dibattito interverranno le cittadine al Senato della Repubblica per il MoVimento 5 Stelle, Ornella Bertorotta prima firmataria della proposta, e Vilma Moronese casertana e capogruppo in commissione ambiente, che esporranno la proposta di legge e che animeranno il dibattito con i cittadini, le associazioni, e con i comitati territoriali che da anni si occupano della questione abitativa in Campania, rispondendo alle loro domande e richieste”.