DURO COLPO AL CLAN DEI CASALESI, PRESO “SETTEPISTOLE”

0
11

GRICIGNANO D’AVERSA – Arrestato Vincenzo Tessitore considerato personaggio di spicco del clan dei Casalesi

Vincenzo TESSITORE

nel territorio di Gricignano d’Aversa. I Carabinieri della Stazione di Gricignano, in seguito a serrate attività investigative, sono riusciti a individuare e a dare esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare del collocamento presso la casa lavoro nei confronti del 50enne, detto “Settepistole” o anche  “’O zannuto”, del luogo, ritenuto affiliato al clan camorristico dei “Casalesi”.

 L’uomo dovrà scontare la misura del collocamento presso la casa di lavoro dell’isola di Favignana  per 2 anni. Scarcerato il 12 settembre 2015 per il reato di associazione a delinquere di stampo camorristico, si era reso immediatamente irreperibile per la notifica della misura della sorveglianza speciale del 2 ottobre successivo. Vincenzo Tessitore  è stato accompagnato presso il la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere per il successivo trasferimento sull’isola di Favignana.

Il Tessitore, pluripregiudicato, è figlio di Francesco chiamato “Ciccio settepistole” ucciso, in un agguato di camorra, dieci anni fa. Tessitore ha precedenti per armi, estorsione, associazione mafiosa e stupefacenti ed è anche sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno. È stato più volte arrestato: l’ultima volta nel 2011 quando fu raggiunto da un provvedimento restrittivo richiesto dalla DDA di Napoli per associazione a delinquere di stampo camorristico finalizzata alle estorsioni.