WEEK END DI STORIA E CULTURA NE “LE PIAZZE DEL SAPERE”

0

CASERTA/CAPUA – Le Piazze del Sapere saranno protagoniste di un fine settimana all’insegna della storia e della cultura cosmopolita.

La copertina del libro del prof. Gianni Cerchia “LA MEMORIA TRADITA”

Si inizia venerdì 24-12 alle ore 17.30 nella sala convegni della Biblioteca Civica di Caserta con la presentazione del nuovo libro di Gianni Cerchia “La memoria tradita”. Dopo i saluti dell’assessora Daniela Borrelli, con l’autore interverranno il Procuratore della Repubblica Paolo Albano, i professori Simona Colarizi (Università La Sapienza di Roma) e Giusepp Pardini (Università del Molise). Coordinerà Carlo de Michele delle Piazze del Sapere. In collaborazione con gli studenti dei “concerti letterari” del il Liceo Classico P. Giannone

Nella mattinata di sabato 24-11 alle ore 9.00 saremo a Capua con un’ospite

   La scrittrice Katherine Wilson

eccezionale la scrittrice ed attrice di fama Katherine Wilson per l’adozione di una Mater nell’ambito del progetto a sostegno del futuro del Museo Campano, dove sarà accolta dal Direttore F. Di Rienzo, dal presidente di Capuanova A. Vinciguerra e dall’artista Livio Marino Atellano. A seguire alle ore 10.30 vi sarà l’incontro con studenti e docenti nell’aula magna del Liceo Manzoni per presentare il suo romanzo “La Moglie americana”, Piemme ED.  già tradotto in diversi paesi del mondo. L’autrice dialogherà con Cira Napoletano (Le Piazze del Sapere), con i saluti della dirigente scolastica Adele Vairo e del Prefetto di Caserta Raffaele Ruberto.

Infine, di pomeriggio alle ore 17,30 vi sarà una manifestazione Reopening per la riapertura della Piccola Libreria 80 MQ in via Garibaldi 46, con la presentazione del libro curato da Pasquale Iorio “Terra di Lavoro. ripartire con la cultura” (Melagrana Edizioni), insieme con alcuni i Paola Broccoli e Gianni Cerchia. A seguire vi sarà un buffet offerto ai presenti e un concerto a lume di candela del duo acustico “La Soffitta”, composto dai fratelli Gabriele Braille De Stefano e Giovanni de Stefano, che rivisiterà in chiave rock bravi italiani e stranieri.