“CAMPANIA IN MOVIMENTO” SUCCESSO DI PISCITELLI E GAFFE DI DE LUCA

0

di Francesca Nardi

E se non fosse stato per quel suo tedioso intercalare, sempre uguale, così ripetitivo…quella  sua fatale predisposizione a trattare a “pesci fetenti” in faccia, chi non si genuflette, tutti accessori dialettici di discutibile pregio,  che contraddistinguono il Governatore Vincenzo De Luca, ebbene… la serata di giovedì al Belvedere, sarebbe stata un successo…Infatti,  il consigliere regionale Alfonso Piscitelli, oggi, ha ben più un motivo, per intonare la marcia trionfale perché, ieri sera, ha avuto modo di,  come si dice in gergo?, … “contarsi” e non vi sono dubbi sul fatto che, quella marea umana che si è riversata in uno dei saloni della splendida  Filanda di Ferdinando, fosse costituita esclusivamente da estimatori, simpatizzanti ed amici del presidente della I° Commissione Affari Istituzionali e della sua prestigiosa consorte Antonella Guida, dirigente dell’Unità operativa dirigenziale, (settore Salute e Sanità pubblica della Regione)…Detto questo, che sarebbe come dividere i buoni dai meno simpatici, possiamo decretare il successo della presentazione del movimento dell’onorevole Piscitelli “Campania in Movimento”…con la speranza che i giornalisti non facciano troppi danni e gli rovinino tutto…Il Governatore, infatti,  è stato molto chiaro in tal senso…per tutta la sera non ha fatto altro che ammonire la platea dicendo… “noi faremo così e così…ma se voi continuerete a perdere tempo leggendo le scemenze che scrivono i giornalisti, non andremo da nessuna parte”…e cambiava la prima parte annunciando le “meglio “ cose ed i “meglio” finanziamenti”, mentre la seconda parte rimaneva invariata…Registriamo quindi che i giornalisti, sono la sommatoria di tutti i mali, la quintessenza dell’idiozia ed i responsabili dello sfascio…Dinanzi ad un quadro che disegna perfettamente uno stato di grazia, in cui il governatore  si spalma come “bello, buono e bravo” e noi siamo “brutti, sporchi e cattivi”, non ci resta che lanciare l’ultimo straziante appello e cercare di tradurre in dimostrazione concreta dei fatti,  ciò che il Governatore ha tentato ostinatamente, di contrabbandare per “scemenza”. Le due chiavette USB che sono state consegnate alla dottoressa Guida e al Governatore, contengono le immagini “rivelatorie” del famoso ciuffo d’erba o cespuglietto più volte citato con sarcasmo da De Luca ma…contengono anche qualcosa d’altro che abbiamo il piacere di mostrarvi…

o’ ssaie a Taniello? Ecchest va pe cchell!

(Cit. da una poesia popolare napoletana del secolo scorso)