CERCA DI UCCIDERE IL NUOVO CONVIVENTE DELLA SUA EX, PRESO DAI CARABINIERI

0
3

AVERSA – Si è sfiorato il dramma ad Aversa. Un uomo ha rischiato di morire per mano dell’ex convivente della compagna. I Carabinieri di Aversa (CE), in via Chirico a Frignano (CE), hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per tentato omicidio e atti persecutori, del cittadino albanese Aleks Hoxha, 33 anni, residente ad Acerra (NA). L’uomo si è presentato presso l’abitazione della propria ex convivente ucraina constatando la presenza in casa del nuovo compagno della donna.

In quel frangente, per motivi di natura passionale, Aleks Hoxha ha colpito violentemente alla testa con un oggetto contundente l’uomo, alla presenza della donna e della figlia di anni 4.

L’immediato intervento dei militari dell’Arma, allertati da una segnalazione al 112, ha consentito di bloccare l’aggressore mentre stava risalendo a bordo della propria autovettura per allontanarsi dall’abitazione.

La vittima,  soccorsa dai sanitari del servizio di emergenza 118, presso il pronto soccorso dell’ospedale “G. Moscati” di Aversa, è stata riscontrata affetta da “estesa emorragia cerebrale da verosimile sfondamento teca cranica procurata da verosimile oggetto da punta” e trasferita presso l’ospedale di Castel Volturno “Pineta Grande”, dove è stata sottoposta ad intervento chirurgico ed è tuttora ricoverata in prognosi riservata e pericolo vita.

I tempestivi approfondimenti investigativi hanno permesso di accertare che la ex compagna dell’arrestato, aveva interrotto la propria relazione sentimentale con lo stesso da circa un anno, ed aveva subito, da allora, reiterate minacce ed atti persecutori, mai formalmente denunciati per timore di ritorsioni.

Sul luogo dell’aggressione i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un mazzo di chiavi verosimilmente utilizzato per colpire la vittima.

Aleks Hoxha è stato accompagnato presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.