IL SINDACO DE ROSA SI DIMETTE: LA SOLIDARIETÀ DI MIRABELLI

0

ROMA – Dopo l’aggressione subita dal fratello, il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa ha deciso di dare le dimissioni. “Non ho paura del clan, – ha dichiarato per spiegare il suo gesto – ma non posso mettere in pericolo l’incolumità dei miei familiari, per questo, per ora, ho deciso di lasciare”.  “Esprimo solidarietà e comprensione per la scelta

, che so essere dolorosa, compiuta da Marcello De Rosa, che ha deciso di dimettersi dalla carica di sindaco di Casapesenna (Caserta). – ha dichiarato il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia e commissario del Pd a Caserta e provincia – L’altro giorno, ancora una volta, membri della sua famiglia sono stati pesantemente minacciati e, di fronte a questo nuovo atto, Marcello ha deciso di lasciare l’incarico per tutelare la propria famiglia. È una pessima notizia che testimonia come la presenza della criminalità organizzata in quei territori di frontiera sia tutt’altro che cancellata e come siano proprio i sindaci i più esposti alle intimidazioni, così come è stato per l’aggressione subita dal sindaco di Castel Volturno e le minacce ricevute dal sindaco di Marcianise”. 

“Insieme alle istituzioni, che già stanno facendo molto per garantire la sicurezza del sindaco di Casapesenna e della sua famiglia – aggiunge infine Mirabelli – anche la politica nei prossimi giorni dovrà provare a creare le condizioni per rassicurare De Rosa che non è isolato e convincerlo ad andare avanti”.