“EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ”, EVENTI FORMATIVI ED EMOZIONANTI: APPREZZATO PER IL PROGETTO

PAPA FRANCESCO, DURANTE L’UDIENZA GENERALE

IN VATICANO, HA RISERVATO UN SALUTO SPECIALE AGLI STUDENTI SAMMARITANI COINVOLTI NEL PROGETTO

SANTA MARIA CAPUA VETERE – La partecipazione di circa 600 studenti sammaritani, accompagnati a Roma dalla consigliera Edda De Iasio e dall’avvocato Giuseppe Simeone, all’udienza generale che Papa Francesco ha tenuto mercoledì mattina presso l’Aula Paolo VI a Città del Vaticano ha rappresentato l’epilogo di un intenso ed emozionante ciclo di eventi inseriti nell’ambito del protocollo di intesa “Educazione alla Legalità” stipulato, nel mese di luglio, su iniziativa dell’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere e che ha fatto registrare l’adesione di quindici partner: Tribunale di Santa Maria Capua, Procura della Repubblica, Curia Arcivescovile di Capua, Questura di Caserta con il locale commissariato di Polizia di Stato, Università degli Studi della Campania Dipartimento di Giurisprudenza, Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, Associazione Nazionale Magistrati sezione di Santa Maria Capua Vetere e le dirigenze scolastiche degli istituti comprensivi della nostra città.

 

 

Gli incontri si sono aperti lo scorso 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, presso la fondazione FEST dove, in presenza di centinaia di studenti delle scuole cittadine, la Magistratura e l’avvocatura sammaritana insieme all’Università “Luigi Vanvitelli” e all’amministrazione Mirra hanno dato vita ad un importante momento di confronto e di formazione. Gli eventi sono proseguiti venerdì 1 dicembre quando, presso l’aulario del Dipartimento di

 

 

Giurisprudenza in via Raffaele Perla, si è tenuto in sinergia con il Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli il convegno “La tutela dei minori sul web 3.0” al quale hanno partecipato, con grande entusiasmo, circa 300 docenti degli istituti sammaritani. Sabato 2 dicembre, invece, una serata di grandissima emozioni in un Teatro Garibaldi gremito in ogni di posto per la prima rappresentazione cittadina di “Epoché”; il progetto ha permesso di portare in scena, insieme, i Magistrati di sorveglianza e i detenuti della casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere al fine di coltivare e trasmettere la conoscenza sul principio costituzionale della finalità rieducativa della pena. Un evento di straordinario valore sociale che ha generato un’atmosfera magica all’interno del luogo simbolo della cultura cittadina raggiungendo il suo apice sulle note di

 

“Imagine” quando tutti i presenti, tra cui il vescovo di Capua Salvatore Visco, i vertici della Magistratura non solo sammaritana e le cariche istituzionali cittadine ma anche i parenti dei detenuti e gli studenti delle scuole sammaritane, hanno intonato il famoso brano di John Lennon con un evidente trasporto emotivo.

“L’idea ispiratrice del protocollo per l’educazione alla legalità sta prendendo corpo in un’azione congiunta dei sottoscrittori che già ha dato vita ad eventi di rilevante significato sociale ed a momenti di intensa emozione, anche con la diretta partecipazione di studenti degli istituti scolastici e dell’Università. Il successo dell’impegno profuso, dimostrando la validità del percorso intrapreso – hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e il Vicesindaco Oscar Bobbio con delega alla Legalità – induce a proseguire nello stesso, nella speranza di contribuire ad una sana formazione civile dei giovani in una società attraversata da devianze di vario genere, grazie alla valorizzazione delle migliori risorse del nostro territorio”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+