“CASAGIOVE CARDIO-PROTETTA”, IL  COMUNE PRESENTA IN ANTEPRIMA IL MANUALE DELLE MANOVRE SALVAVITA

di Longobardi Giovanna

Dopo la presentazione dello scorso 30 novembre, il Comune di Casagiove alla vigilia del primo corso gratuito BLS-BLSD che coinvolgerà i primi 50 operatori da istruire sulle manovre salvavita,  in anteprima ci presenta l’opuscolo informativo del progetto “Casagiove Cardio-Protetta” redatto con l’ausilio del Direttore  UOC 118 di Caserta, dott. Roberto Mannella e con il sussidio tecnico dell’istruttore BLS-D, Francescopaolo Marino.

Un’idea nata dalla volontà di rendere capillare sul territorio casagiovese la conoscenza delle fasi del primo soccorso in caso di arresto cardiaco e respiratorio. Un manuale rivolto agli operatori del settore ma non solo, come ci ribadisce l’Assessora alla Sanità, la dr.ssa Lucia Carla Savignano: “I dati delle statistiche basati sui riscontri reali ci indicano una crescente propensione alle patologie cardiache, e l’arresto cardiaco improvviso è una delle principali cause di morte in Europa. Il trattamento raccomandato in caso di arresto cardiaco è la rianimazione cardiopolmonare immediata da parte degli astanti. L’amministrazione comunale si è mostrata sensibile a questo richiamo e da subito ha inteso attivare un percorso propedeutico di “in-formazione”, in cui qualunque cittadino possa apprendere in maniera diretta ed efficace le manovre salvavita”.

“L’opuscolo rappresenta un piccolo passo tangibile verso la realizzazione e la creazione di una prima squadra di operatori in città, un vero vademecum per favorire la diffusione dell’uso dei defibrillatori semiautomatici, ma racchiude in sé anche il binomio della relazione amministrazione e cittadini.” – commenta cosi l’assessore alle Politiche Sociali, avv. Pietro Nardi, ponendo l’accento su una gestione concreta.

“Casagiove Cardio-Protetta” per i suoi promotori non si presenta assolutamente come un progetto fine a se stesso, ma è per lo più una chance materiale per poter spingere verso la traducibilità  i concetti di formazione ed informazione collettiva, offrendo oltretutto la possibilità ai partecipanti di conseguire attestati con validità biennale. In linea con i dettami delle politiche europee, la macchina amministrativa riavviata dal sindaco Roberto Corsale, chiama la cittadinanza all’appello ponendo al centro la salute del singolo; cercando di rinsaldare così  il dialogo tra P.A. e amministrati  attraverso modalità di inclusione e di partecipazione attiva.  Il Comune chiama, ci auguriamo che almeno stavolta il cittadino risponda con interesse.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+