“LA POLITICA DEVE RICORDARE CHE IL LAVORO È DIGNITA’ E DEMOCRAZIA”

Adelaide TRONCO, presidente ENDAS Caserta

CASERTA – Adelaide Tronco, presidente provinciale Endas ricorda ai politici, vecchi e nuovi, che si apprestano alla nuova campagna elettorale per guidare il nostro Paese, le difficoltà che vivono migliaia di cittadini disoccupati.

“Le elezioni sono ancora una volta alle porte e il panorama politico è più che mai confuso. Siamo tutti sfiniti da anni di crisi, c’è voglia di ricominciare, ma ricominciare con un nuovo registro. Già “il nuovo” è la parola d’ordine ormai nell’aria da mesi. Tutti gridano “che avanzi il nuovo!” ma poi, chissà perché, ci troviamo sempre gli stessi che governano. A dire il vero qualche tentativo in quella direzione c’è stato…ma con risultati non proprio entusiasmanti.

L’associazione che presiedo, l’ENDAS, come tutti sanno ormai bene, è e deve continuare ad essere assolutamente apartitica…lavoriamo con la politica ma non per essa. Mi rivolgo quindi a chiunque sarà chiamato a guidare questo Paese: molte sono le situazioni critiche da affrontare, in campo interno – l’immigrazione selvaggia, la criminalità, il rilancio dell’imprenditoria italiana, la sanità, la scuola – e nella politica estera – l’UE, i rapporti diplomatici con i Paesi del sud del mondo, restare competitivi sul mercato internazionale. Molte sono le proposte dei vari partiti (ma…a proposito…ma non ci avevano riempito la testa dell’assoluta necessità di avere un’organizzazione politica bipolare? …Ora di bipolare sono rimasti solo i discorsi degli eterni promotori di sé stessi). Dal mio punto di vista…e credo sia un punto d’osservazione migliore di quello di tanti politici giacché come Presidente CLAAI sono continuamente a contatto con i problemi reali delle imprese…dal mio punto di vista, dicevo, nella lista infinita delle priorità bisogna investire tutte le risorse possibili dal lavoro. Non ci rialzeremo mai se non offriamo un lavoro dignitoso ai giovani invogliandoli a restare nel nostro Paese, a cresce e lottare per esso.

Il prossimo governo dovrebbe ricordare le parole di Papa Francesco “L’obiettivo da raggiungere non deve essere il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti” perché è il lavoro stesso a dare dignità all’uomo, non certo ricevere un sostegno economico. “Il lavoro – ha aggiunto il Santo Padre – è una dimensione così importante dell’essere umano, che quando manca è negata l’essenza stessa della democrazia”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+