CONCLUSI I LAVORI ELETTRICI NELLE SCUOLE, VICINA LA REVOCA DEL DECRETO LAVORNIA

0
Il presidente della Provincia di Caserta GIORGIO MAGLIOCCA

CASERTA – Buone notizie per le famiglie dell’intera provincia, per gli studenti e per i dirigenti degli Istituti Scolastici Superiori di Terra di Lavoro: il Settore Edilizia Scolastica di questo Ente ha concluso i lavori di verifica degli impianti elettrici di messa a terra di tutti gli Istituti Scolastici Superiori.

“Sono anche in corso, per un buon numero di Istituti Superiori, le procedure di affidamento dei lavori per l’ottenimento finale dei certificati per la prevenzione d’incendio da parte dei Vigili del Fuoco – ha precisato Magliocca – e, per i rimanenti Istituti, provvederemo al più presto; da poco, abbiamo anche provveduto ad affidare il servizio di manutenzione agli impianti elevatori di tutti gli Istituti”.

È un segnale di grande attenzione e di risposta concreta dell’Ente verso le richieste legittime, avanzate da tempo, dal mondo della scuola casertana e dalla comunità provinciale intera, perseguite nonostante le innumerevoli difficoltà economiche in cui versa da tempo l’Ente; è un segnale di inversione di tendenza che la presidenza Magliocca vuole, con ogni mezzo possibile, seguire con costanza per ridare una situazione di normalità alla situazione scolastica del territorio.

Così come aver assicurato la copertura del calore all’interno di tutti gli Istituti Superiori, anche di pomeriggio, così da non far interrompere le varie attività didattiche in programma: open day, corsi di formazione, incontri con famiglie, risultato quest’ultimo di immensi sforzi finanziari fatti dall’Ente e fortemente voluti, scongiurando il pericolo di possibili chiusure anticipate di molti Istituti.

“A fine d’anno intendo dare un ulteriore segnale di attenzione e di impegno concreto al mondo della scuola casertana – ha concluso Magliocca – infatti revocherò il Decreto di chiusura delle attività didattiche e non, la cui efficacia era stata sospesa fino al 31 dicembre di quest’anno dal mio predecessore Silvio Lavornia”.