IL PSI SI RIORGANIZZA…E PARTE DA CESA

TOUR SOCIALISTA DEL NEO COORDINATORE PROVINCIALE BRANCACCIO, MARAIO E RICCIO

 Nella serata di giovedì 14 dicembre 2017, è stato il turno di Capua dove Brancaccio ha incontrato ed ascoltato il gruppo dirigente locale guidato dal segretario Carlo De Giglio. All’incontro erano presenti il sindaco di Cesa Enzo Guida, il consigliere regionale Enzo Maraio ed il segretario regionale campano Marco Riccio. Durante l’incontro l’attenzione si è posta soprattutto sulla questione del futuro P.U.C. e del lavoro svolto dalla squadra di governo locale.

“L’iniziativa di girare le sezioni– dichiara Brancaccio – nasce dalla nuova visione che abbiamo del partito, un socialismo dinamico dove la classe dirigente ritorni nelle sezioni ascoltando le esigenze e le problematiche territoriali creando una vera osmosi tra gruppo regionale e locale. Questo Tour ogni giorno si rileva sempre più produttivo sia dal punto di vista delle proposte politiche che dal punto di vista organizzativo vero e proprio, dando sempre più forma e struttura al nostro partito. Ringrazio il segretario Carlo e la sua segreteria per avermi ospitato ed avermi illustrato il grande lavoro svolto da questa amministrazione territoriali della città di Cesa sempre più presente e vicina alle esigenze ed ai bisogni veri dei cittadini”. In questo incontro si è anche illustrato il nuovo progetto politico “ulivista” che vedrà protagonisti in prima persona i socialisti alle prossime elezioni politiche “Con la presentazione di ieri della lista “insieme” – continua Brancaccio –   Abbiamo ultimato un lavoro che durava da mesi. Siamo soddisfatti del lavoro fatto dal nostro segretario nazionale Riccardo Nencini e da tutto il gruppo dirigente nazionale sia per il progetto politico forte e sia per la scelta del simbolo.  Un simbolo inclusivo che porta con sé una storia politica importante del   centrosinistra italiano. Ma soprattutto un simbolo aperto, ove mondi e culture che volessero riconoscersi in questa storia, possano trovare sempre le porte aperte “.

 

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+