EVASIONE FISCALE, CONFISCATI 800MILA EURO ALLA DHI

0

PASTORANO – La ‘DHI Di Nardi Holding Industriale’ finisce ancora sotto l’occhio del ciclone a poco tempo di distanza dall’interdittiva antimafia. L’azienda di raccolta di rifiuti solidi non pericolosi si è vista recapitare un decreto di sequestro preventivo emesso dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per un valore di circa 800mila euro, oltre al patrimonio del relativo rappresentante legale pro tempore, Alberto Di Nardi. A causare l’ordinanza, l’omissione del prescritto versamento all’Erari delle ritenute operate per l’anno 2013, mettendo così in atto una enorme evasione fiscale. Pertanto, il Nucleo di Polizia Tributaria di Caserta Caserta ha sequestrato beni mobili e immobili, rapporti finanziari e quote societarie per un valore di circa 650.000 euro. Gli esiti della presente attività d’indagine costituiscono un’ulteriore testimonianza del costante presidio economico-finanziario esercitato dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in stretta sinergia con il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, per la repressione del grave fenomeno dell’evasione fiscale, a tutela dei cittadini e degli imprenditori rispettosi delle regole, onde assicurare l’equità sociale quale condizione fondamentale del benessere della collettività.