FERRANTE FA IL CENSORE E SI COMPIACE MENTRE L’OSPEDALE VA IN PEZZI

0

di Francesca Nardi

Staziona sulla linea dell’orizzonte l’eco degli alleluja autocelebratori, peraltro su un atto dovuto come il licenziamento di due dipendenti ospedaliere e, a quanto pare,  non prende la via di tramontare…coadiuvato e tinteggiato da compiacenti applausi che in verità fanno venire l’orticaria…ma evidentemente a Mario Nicola Vittorio Ferrante piace “assai assai” questa dimensione legalitaria che gli conferisce l’aureola dell’uomo tutto d’un pezzo impegnato soprattutto a salvaguardare l’immagine dell’Ospedale che dirige…non si comprende bene cosa intenta The Big per immagine…sicuramente non i fili elettrici appesi nel reparto di Malattie Infettive o la sporcizia vagante…Tutto l’ambaradan posto in essere per il licenziamento di due persone equivale ad una amplificazione di pessimo gusto…soprattutto in un Paese dove vi sono postazioni di missili terra aria ad ogni angolo, pronti a sparare appena si utilizza un termine anziché un altro…in odore di sessismo. Siamo noi oggi che vogliamo fare le pulci a chi non ha alcun senso del ridicolo…I media ci hanno abituato ad identificare gli assenteisti con le impiegate che marcano il cartellino e vanno a fare shopping e con gli impiegati che marcano e vanno a fare canottaggio. In virtù delle solite etichette piazzate in fronte alla gente non esistono distinguo…E se domani si scoprisse che le due assenteiste non erano poi così “assenteiste”?, da indiscrezioni intanto si apprende che una delle due fosse precedentemente assegnata ad un reparto che attualmente è chiuso e che non le fosse stato assegnato al momento, alcun incarico…insomma…il provvedimento sarà anche giustissimo ma non si comprende l’utilità della cassa di risonanza al di là della vanità personale…Del resto… qualcuno potrebbe giustamente eccepire: “tu mi licenzi, bene… ma come ti permetti di andarlo a dire in giro?” Tra l’altro…invece di fare l’uccello del paradiso ed innalzare le penne lucenti verso il sole, leggermente “avvacante”,  sarebbe il caso che il mega manager rispondesse alle esigenze del reparto di Medicina generale, (21 pazienti a letto ed alcuni barellati), in cui fino a ieri vi erano un solo infermiere ed un caposala e pare si sia aggiunto un operatore sanitario solo questa mattina…Alle richieste del primario, che lamenta la carenza di personale si continua a rispondere “picche” … Poi…esistono gli imprevisti di cui nessuno tiene conto: ieri un paziente è caduto ed ha avuto bisogno di una Tac urgente e naturalmente uno dei due infermieri ha dovuto accompagnarlo ad eseguire l’esame ed in reparto con 21 persone è rimasto un solo infermiere…Tac? A proposito la Tac fino a ieri funzionava soltanto per casi urgenti e non era possibile utilizzarla per eventuali casi di elezione…perché?, ma dai…indovina!, ma perché non c’è personale…e Ferrante cosa fa?, dorme?…ma noooo …Ferrante si sta ancora beando della pioggia di fiori tropicali che gli stanno lanciando per aver licenziato due dipendenti…attenzione…  se ci prova gusto ne licenzierà due al mese…