L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CASAGIOVE ORGANIZZA IL SEMINARIO “RESTO AL SUD”

0

OPPORTUNITÀ DI LAVORO PER I GIOVANI

CASAGIOVE – L’Amministrazione Comunale di Casagiove, in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo Terra di Lavoro di Casagiove e Confartigianato Campania, organizza un seminario rivolto ai giovani dal titolo “Resto al Sud – Opportunità di lavoro per i giovani tra i 18 ed i 35 anni”. L’appuntamento, ideato dall’Ente di via Jovara per discutere dell’argomento occupazione giovanile, si svolgerà giovedì 11 gennaio alle 17 presso la Sala Consiliare del Comune di Casagiove.

Interverranno Roberto Corsale, sindaco del Comune di Casagiove, Domenico Ianniello, assessore con delega alle attività produttive del Comune di Casagiove, Valentino Grant, presidente della Banca di Credito Cooperativo Terra di Lavoro di Casagiove, Luca Pietroluongo, segretario di Confartigianato Caserta e Francesco Nittoli, dottore commercialista.

All’interno di un’iniziativa di carattere nazionale, promossa dal Ministro per la Coesione territoriale ed il Mezzogiorno, la campagna “Resto al Sud” sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, con la gestione affidata ad Invitalia. Le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che siano residenti nelle regioni suddette al momento della presentazione della domanda di finanziamento. Il piano, la cui dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro, prevede che ogni soggetto richiedente può ricevere un finanziamento massimo di 50 mila euro (il programma di spesa dal valore massimo è 200mila euro se si tratta invece di più soggetti).

Sono finanziabili:

  • interventi per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili (massimo 30% del programma di spesa);
  • impianti, attrezzature, macchinari nuovi;
  • programmi informatici e servizi TLC (tecnologie per l’informazione e la telecomunicazione);
  • altre spese utili all’avvio dell’attività (materie prime, materiali di consumo, utenze e canoni di locazione, canoni di leasing, garanzie assicurative nel limite del 20% massimo del programma di spesa)

Non sono ammissibili le spese di progettazione, le consulenze e quelle relative al costo del personale dipendente.

Possono presentare richiesta di finanziamento le società, anche cooperative, le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione.

Le agevolazioni coprono il 100% delle spese e prevedono: contributo a fondo perduto, pari al 35% del programma di spesa finanziamento bancario, pari al 65% del programma di spesa, concesso da un istituto di credito che aderisce alla convenzione tra Invitalia e ABI, garantito dal Fondo di garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono coperti da un contributo in conto interessi. Il finanziamento bancario deve essere restituito in 8 anni di cui 2 di preammortamento. Le agevolazioni sono erogate in regime de minimis.

L’Amministrazione Comunale di Casagiove, con l’intenzione di agevolare i giovani del territorio ad avere nuovo opportunità lavorative, ha organizzato tale seminario per spiegare il quadro completo della campagna ed esaudire ogni richiesta in merito alle informazioni utili. In un’epoca in cui tanti ragazzi lasciano la terra natia per tentare fortuna all’estero ed al Nord, progetti come “Resto al Sud” assurgono al ruolo di dare nuove speranze ai tanti giovani che si affacciano ogni giorno nel mondo del lavoro.