OSCAR DELL’ORTOFRUTTA, IL 19 ALLA REGGIA SILENZIO…POTREBBERO RUBARE I PUPARUOLI

0

di Francesca Nardi

Le nozze dei misteri e relativi “inguacchi organizzativi” talvolta grotteschi, riescono ad alleggerire il clima greve della vigilia elettorale e fungono da arma coreografica di distrazione di massa da un altro “inguacchio” in progress. Illuminanti le dichiarazioni rilasciate a Lia Peluso da Maurizio Gemma, direttore di Film Commission Regione Campania, firmatario della famosa richiesta “ibrida” di autorizzazione per il transito e la sosta di auto in occasione di un “evento moda” il 5 dicembre u.s., il quale riduce e minimizza i fatti e declassa la polemica a chiacchiericcio, sostenendo che il tutto è partito da un “equivoco relativo alla sosta di alcuni minibus in prossimità della Reggia” L’ambiguità sembra cavalcare i leoni (ahia) in questa storia sempre più “grossier” ma ciò che avvilisce e mette seriamente a rischio la serietà delle istituzioni, è la dichiarazione finale del Gemma, rilasciata alla brava Lia Peluso: “Un caso che è stato abbondantemente chiarito col comandante della polizia municipale che ho incontrato e mi ha confermato che non esisteva alcun caso” …Quasi in contemporanea alle dichiarazioni dell’ineffabile Gemma, dalle parti del Comune si stava decidendo se mandare o meno le carte in procura…o almeno così dichiarava un comunicato ufficiale…Delle due l’una…o non si sono messi d’accordo sulla versione giusta da offrire al volgo o qualcuno continua ad intorbidire le acque, infilando una perla dietro l’altra… in danno dei gonzi che in questo caso sarebbero gli appartenenti al “popolo sovrano”. Ed il Gemma dal “gemmato eloquio” si lascia prendere la mano ed annuncia che prossimamente la neo sposa presenterà una nuova collezione, sembrerebbe abbigliamento per bambini…l’argomento appare consono al suo stato, peraltro evidente nelle foto…Resta da vedere se sia già in programma la Cena di Gala per il Battesimo dell’erede, per la quale consiglieremmo senza possibilità di errore, la “sobrietà” della sala del Trono. Ma c’è di più e di meglio in serbo per la Reggia di Caserta e per i casertani attoniti…Lo stesso Chiomalvento Felicori ha annunciato un grande evento…chissà che non sia quello di cui già si sussurra nelle periferie dell’impero, nella corte brulicante di “moschilli” che si stende ai piedi di Sua Bolognesità…audite…audite. Venerdì 19 gennaio p.v. si terrà la sesta edizione dell’Ortofrutta italiana, iniziativa lanciata dal Corriere Ortofrutticolo, come momento d’incontro e di riflessione alla vigilia della Fruit logistica di Berlino. Saranno circa 200 gli imprenditori del settore e nel corso di una serata di gala verrà consegnato al più meritevole l’Oscar dell’Ortofrutta…la serata di gala per l’oscar dell’inguacchio è inutile farla…sappiamo a priori a chi spetta di diritto…