APPELLO: CERCASI VOLONTARI. BALTO TIGROTTO SI TROVA IN STRADA A SAN PRISCO

0

Abbiamo la certezza che Balto Tigrotto (il cagnolino di via Brunelleschi scomparso il 31 dicembre e visto per l’ultima volta in una casa del Rione Vanvitelli) si trova a San Prisco, da solo in strada.

E’ stato visto vicino alla Paninoteca zio Tom sulla nazionale appia, nei pressi del negozio cinese (dove tempo fa si trovava Pirolo). Il proprietario del negozio di moto lì vicino lo ha visto molto bene alle ore 12.30 di oggi 11 gennaio, mentre attraversava la strada e rischiare di essere investito da una macchina e dirigersi nel centro di San Prisco, verso viale Trieste. Altre persone hanno visto Baltino in Viale Trieste, in via Gianfrotta, all’incrocio con via Madonne delle Grazie, dove stanno i campi del prete.

CERCHIAMO VOLONTARI PER SALVARE BALTO TIGROTTO, DISPONIBILI A PERLUSTRARE IL PAESE DI SAN PRISCO E AFFIGGERE VOLANTINI.

 

ADERITE CHIAMANDO O SCRIVENDO UN MESSAGGIO SMS O WAZZ UP AL 3485116124.

Le preghiere sono le stesse:

1a) se in questo momento qualcuno ha preso con sé il cagnolino, lo prego di comunicarci che Balto sta bene, perché molte persone sono preoccupate per lui e moltissime ancora lo stanno cercando. Se qualcuno lo ha adottato, siamo ben felici di saperlo, perché Baltino o Tigrotto merita un tetto e qualcuno che gli dia tanto amore. Inoltre se questa persona ha modo di leggere questo messaggio, vorrei dirle che ho messo al cagnolino, ormai da diveri mesi, un collarino anti pulci e anti leishmaniosi, di marca Scalibor e che questo deve essere a breve cambiato. E’ importante che gli venga messo  perché il cagnolino si è ormai abituato al principio attivo del collarino Scalibor e senza di questo potrebbe contrarre la leishmaniosi, che è una malattia mortale (il collarino è facilmente acquistabile in farmacia).

2a) se Baltino si trova, invece, da solo in strada, prego chiunque dovesse vederlo di accovacciarsi, chiamarlo e fermarlo con dolcezza e avvisarmi al 3485116124, in modo tale da che possiamo dargli una casa e toglierlo da una situazione di pericolo.