OSPEDALE, FERRANTE SCORRE LA GRADUATORIA DI AVELLINO ED ASSUME INGEGNERE DI BENEVENTO

0

di Francesca Nardi

Sulle simpatie e sui gusti non si discute e non si discute neppure su eventuali interessi personali, laddove atti, scelte e vicende non abbiano ripercussioni sul “pubblico” e quindi non siano automaticamente oggetto di doverosa attenzione…E mantenendo la barra dritta sull’obiettivo “Sanità norvegese”, capita che si incontrino alcune originalità nella gestione ospedaliera della Sacra Trimurti al cui centro brilla la stella più luminosa,  Ferrante the Big…Una a caso…In data 13 dicembre con delibera 313 a firma del direttore dell’UOC Gestione delle Risorse Umane, si rappresenta che, sussistendo presso l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano, una carenza di dirigenti del ruolo amministrativo, la Regione Campania ha autorizzato la stessa, al reclutamento di due Dirigenti Ingegneri. Si apprende inoltre che con delibera 217 dell’11 novembre 2017 è stato indetto avviso di mobilità regionale per titoli e prova colloquio per la copertura a tempo indeterminato di n°2 Ingegneri, di cui uno, da destinare all’UOC Ingegneria Ospedaliera ed il secondo ad attività di Programmazione, pianificazione e controllo. Seguono una serie di “visto che”, “ritenuto che”, “preso atto che” fino alla proposta di procedere all’assunzione dell’ingegnere Cinzia Vesce di Benevento, attraverso lo scorrimento della graduatoria relativa al concorso pubblico per titoli ed esami, bandito ed espletato dall’AORN “San Giuseppe Moscati” di Avellino.  Ebbene…il direttore generale Mario Nicola Vittorio Ferrante, vista la delibera di cui sopra, si affretta a sua volta a deliberare di procedere all’assunzione dell’ingegnere Vesce, aggiungendo che qualora la suddetta rinunciasse o si dimettesse, si continuerebbe a scorrere la graduatoria di Avellino…Certo!, altrimenti per quale motivo firmare una convenzione con l’Aorn di Avellino il 23 agosto u.s. per l’utilizzo reciproco di graduatorie?, considerando che, appena tre mesi dopo la sua stessa nomina, con la mole di lavoro che grava in un Ospedale, in pieno mese di agosto e buona parte del personale in ferie, la priorità di Ferrante era quella di stipulare convenzioni con il San Giuseppe Moscati di Avellino…Che cara persona…non si distrae un attimo  dalle indicazioni ricevute…Tra l’altro con tutto il rispetto per la professionalità e le capacità dell’ingegnere Vesce,  non risulta nel suo curriculum alcuna esperienza ospedaliera ma bensì sembra essere un’esperta in Beni Culturali…ed allora ci siamo…ricordate il quadro nell’ingresso del Dea?, e relativo “guardatore”…probabilmente Ferrante desidera commissionare la progettazione di una teca, per la conservazione delle sue reliquie e del …quadro…Una strana predilezione quella di Ferrante per Avellino…eppure… sarebbe stato sufficiente che lanciasse uno sguardo alla vicina Napoli e si sarebbe accorto che a Napoli2, è stato espletato da poco un  concorso con tecnici di elevata esperienza in campo sanitario, come da curricula richiesti dalla Asl stessa…Napoli non è interessante come piazza?, meglio Avellino?,…e se l’ingegnere Vesce non superasse il periodo di prova sul campo, cosa farà l’ineffabile, lo splendido splendente faro della Sacra Trimurti?, la saluterà o non potrà fare a meno di impegnarla in altre mansioni o dovrà andare bene per forza???Ebbene caro il nostro The Big, così solerte nel mutuo soccorso esterno, non sarebbe meglio che si ricordasse che all’interno, ci sono problemi inevasi, risposte da dare se non per dovere, anche soltanto per rispetto e garbo?…La dottoressa Carmela Bonuomo incaricata responsabile all’Uoc di Anatomia Patologica ha partecipato al concorso, espletato più di tre mesi fa e, peraltro, era l’unica candidata…non ha ancora avuto risposta…Certo…tra un guardatore, una manica di spioni, due manifesti pubblicitari, 36 distributori automatici, la nomina a primario di due professori universitari, uno dei quali associato e non ordinario e le passerelle con il patron…come potete pensare che il manager perda tempo con i suoi doveri e con le risposte obbligatorie? A meno ché non stia meditando di creare un’altra struttura universitaria e consegnare ai baroni in frack, un altro reparto …incidentalmente Anatomia Patologica… Sembra di sentire in lontananza il monito del Grillo Parlante: a Ma’, Nicò, Vittò…datti nà calmata…che stai esagerando… stai.