IN ARRIVO LE “COMPOSTIERE DI COMUNITÀ”

0

 SANTA MARIA A VICO – “Prosegue il percorso dell’Amministrazione comunale di Santa Maria a Vico, guidata dal sindaco Andrea Pirozzi, verso “Rifiuti Zero”; dopo le compostiere domestiche consegnate  in comodato d’uso a breve saranno installate le compostiere di comunità”.

Il vicesindaco Pasquale CRISCI

Lo annuncia il vicesindaco  Pasquale Crisci che aggiunge “Ne avevamo chieste cinque ma ce ne consegneranno tre, per ora. Le zona in cui dovevano essere installate erano: Piazza San Marco, Loreto, Rosciano, Piazza Falcone e Borsellino e Campo Sportivo. Ora bisognerà scegliere. Le compostiere di prossimità hanno una capacità di trattamento di 80 tonnellate di frazione organica all’anno, ciò significa un risparmio per i cittadini che conferiranno i rifiuti nelle compostiere di comunità di circa 45000 euro all’anno. La regione Campania destinerà, con costi a proprio carico, 6 persone per la gestione delle compostiere che produrranno del compost che potrà essere utilizzato gratuitamente dai cittadini per concimare le aree verdi. La consegna delle compostiere è oggetto di una convenzione tra la Regione Campania e il nostro Comune. Si tratta in assoluto della prima esperienza di compostaggio di comunità della nostra zona che permette di inserire Santa Maria a Vico nell’elenco delle città virtuose, non a caso otteniamo percentuali altissime di differenziata che ci permette di contenere i costi e non aumentare le tasse. Sono orgoglioso dei miei cittadini che hanno risposto alle continue sollecitazioni; sono circa 10 anni che Santa Maria a Vico ha capito che l’unica strada contro il disastro ambientale è il programma Rifiuti Zero, ha programmato, ha sofferto, ha lavorato sodo ed oggi i risultati sono arrivati, oggi assistiamo ad una vera rivoluzione sociale e culturale, un processo di cambiamento fondamentale per una inversione di tendenza della situazione dei rifiuti”.

Il vicesindaco Crisci delegato ai Grandi Eventi informa i cittadini che sono in corso incontri con le associazioni e quanti vogliono partecipare al prossimo Carnevale. “Lo spirito di collaborazione e la voglia di fare delle precedenti edizioni ci ha collocato tra le feste di  Carnevale più belle, non vogliamo deludere le attese e sono certo che tutti insieme otterremo risultati migliori degli altri anni”.