L’APPELLO DI “ANTICA CAPUA” A RENZI PER IL RILANCIO DELLA POLITICA SAMMARITANA…

… E DEL LAVORO (dopo la perdita di 10.000 posti di lavoro)

 SANTA MARIA CAPUA VETERE –   Ferdinando Fusco, portavoce della Pro Loco sammaritana “Antica Capua” scrive al segretario nazionale del PD Matteo Renzi e al Ministro di Giustizia  Andrea Orlando,  l’on Camilla Sgambato, in merito alle prospettive future delle aree industriali dismesse ricadenti sul nostro territorio e passate indenni attraverso continui tentativi di speculazione da parte dei privati.

L’appello è stato favorevolmente recepito dal segretario da Matteo Renzi e da Camilla Sgambato, sempre attenta alle tematiche occupazionali.

Si tratta di una questione che negli anni la deputata Sgambato ha sempre affrontato con grande impegno ed efficienza, consapevole che, responsabilizzando il governo centrale a puntare sugli investimenti a favore delle piccole e medie imprese, lo sviluppo industriale territoriale potrebbe essere veramente il motore per la ripartenza non solo della nostra città ma dell’intera provincia.

Scuola, recupero giovanile, formazione, occupazione, nonché diritto alla casa, sono stati, infatti, le priorità lineari della Sua agenda parlamentare, ben consapevole che con questo spirito si costruisce una strategia di lungo respiro e si può contribuire a un reale processo di cambiamento e necessaria riqualificazione per la nostra città e per il nostro territorio.

“Illustre Segretario del Partito Democratico Matteo Renzi,  – si legge nella lettera – siamo una comunità che fa parte della Città di Santa Maria Capua Vetere in provincia di Caserta, territorio ricco di realtà storiche, archeologiche e culturali, come l’Anfiteatro Campano, il Mitreo, il museo archeologico e tante altre testimonianze risalenti all’antica Capua.

La nostra città fino a qualche decennio fa era conosciuta, oltre che per il suo patrimonio storico e culturale, anche per essere uno dei poli economici piú fiorenti della Provincia di Caserta grazie alle sue importanti e numerose attività produttive e industriali che, come poche altre realtà dell’epoca, non conoscevano crisi e difficoltà, assicurando così migliaia e migliaia di posti di lavoro sul territorio.

In un momento così difficile per l’economia internazionale, lo sviluppo delle attività economiche deve essere l’interesse prioritario per l’amministrazione pubblica per la tutela del prestigio, delle capacità e delle risorse locali.

Da tempo stiamo cercando di porre l’accento su ciò di cui abbiamo veramente bisogno: il rilancio delle zone industriali, quelle che creano posti di lavoro veri e non precari come quelli dei centri commerciali che fagocitano i piccoli negozianti della città.

Le scriviamo in occasione della prossima competizione elettorale del 4 Marzo c.a. con la speranza che possa onoraci con la Sua presenza nella nostra città sammaritana per farle conoscere il nostro territorio, le nostre preziose eredità storiche, archeologiche e culturali nonché le aree industriali dismesse che siamo riusciti a preservare dalle spregiudicate speculazioni edilizie per il futuro dei nostri figli.

Questa politica del malaffare ha già portato via dal territorio la Finmek, l’ultima nostra grande industria, il cuore produttivo di Santa Maria Capua Vetere, e se aggiungiamo poi anche la chiusura dell’ATI, il tabacchificio, abbiamo il quadro completo della crisi di una intera cittadina e della sua provincia.

Quando le fabbriche chiudono, di conseguenza, trascinano con sé l’intera economia locale; negozi che vanno in crisi, con esercenti e artigiani che falliscono, soffocati dai debiti. E con la disoccupazione dilagante nasce la delinquenza: scassi, scippi, sparatorie, estorsioni, strozzinaggio ma anche gesti estremi e inconsulti da parte dei disoccupati.

Si sente forte la necessità di una nuova politica tesa alla realizzazione di case popolari per far sì che i giovani possano, con una maggiore serenità, riuscire a divenire pilastri della società attraverso il suo nucleo essenziale che è la famiglia.

La Sua visita nella nostra città rappresenterebbe altresí un nuovo impulso per la politica sammaritana del Partito Democratico di cui il Ministro di Giustizia On.le Andrea Orlando ci onora, insieme alla nostra concittadina On.le Camilla Sgambato, già molto attiva sul territorio e che si è contraddistinta nella passata legislatura nell’affrontare con grande impegno tematiche importanti promuovendo le considerevoli azioni del Suo governo a favore dell’occupazione, dei giovani e del sociale”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+