MADDALONI AL VOTO, IL CANDIDATO CORTESE SI PRESENTA

0
7
MADDALONI

MADDALONI – Bruno Cortese, candidato sindaco alle prossime elezioni per il primo cittadino di Maddaloni che si terranno fra i prossimi 15 aprile e 15 giugno e appoggiato da Città di Idee, Civica – Movimento Democratico, Maddaloni Positiva e il movimento Maddaloni Green, si presenta in questo modo ai suoi elettori in attesa della conferenza stampa che terrà la prossima settimana: “Le ultime vicende amministrative, concluse con l’elezione di una maggioranza di segno opposto al sindaco vincitore del ballottaggio, ha indotto i consiglieri all’unica scelta politicamente difendibile, quella di rimettere al voto degli elettori l’indicazione della guida della Città per i prossimi, nevralgici, anni di amministrazione: era assurdo consegnare, ancora una volta Maddaloni ad un Governo sostenuto da accorducci personali o possibili ricatti. Questa compagine, reduce da una battaglia elettorale dura e logorante, ha conservato le ragioni dell’intesa politica e della coesione, ritenendo che l’aggregazione di liste civiche e l’individuazione condivisa del candidato sindaco, al di fuori degli schemi politici precostituiti, possa dare ai cittadini maddalonesi una ragione in più e determinante capace di dare quel cambio di rotta necessario per risollevare le sorti della città. Molti amici, a seguito di un ampio e coinvolgente confronto, mi hanno individuato come guida e responsabile della sintesi di un ragionamento che nasce e si sviluppa tutto al di fuori dei Partiti e delle formazioni politiche istituzionali, in un’area civica aperta e disponibile a ragionare ed aggregare le forze sane della città. Con grande onore ed entusiasmo, ho accettato l’invito di candidarmi a Sindaco per il raggruppamento formato da una rete di civiche. Sento che la spinta che viene dai tanti giovani che gravitano intorno alle formazioni civiche, alle associazioni e ad ogni altra proposizione socio-culturale della Città deve essere convogliata e valorizzata riconoscendo l’urgenza che queste “energie” siano finalmente avvertite quale nuova e capace classe dirigente. Il percorso che insieme intendiamo realizzare sarà vissuto e praticato nell’ambito del sentire civico che pone quali preliminari elementi di aggregazione, la cultura, la cura degli aspetti sociali, l’identità territoriale e la valorizzazione delle radici, delle tradizioni, delle competenze e delle potenzialità di questo territorio che per troppo tempo ha dovuto subire le arbitrarie ragioni della subalternità di una politica declinata al singolare. Vogliamo offrire un progetto nuovo di Città, nei contenuti e nei percorsi, nelle idee e nella realizzazione. Bisogna stabilire un cammino nel quale sia elevato a potenza l’interesse pubblico e sia tenuto nella giusta considerazione quello privato con il comune scopo di accrescere la ricchezza complessiva del territorio e rilanciarlo esaltandone le peculiarità. Mi sento in dovere di lanciare a tutti i Cittadini maddalonesi un appello per la partecipazione al nostro progetto per Maddaloni che possa, con impegno e passione civica, restituire a questa comunità il ruolo che le compete nel territorio provinciale e, soprattutto, regionale”.