VIDEO INTERVISTA – FABIO CANDALINO CANDIDATO AL SENATO CON POPOLO DELLA FAMIGLIA

0

Di Jenny Longobardi

“Popolo della Famiglia è la scelta delle famiglie che nel 2016 si sono sentite tradite da uno stato invadente in cui le istituzioni politiche hanno scelto di imporre l’accettazione di  cambiamenti ideologici come il gender”.

La Video-Intervista di Francesca Nardi a Fabio Candalino

Sullo scorcio di una campagna elettorale vorticosa, l’avvocato Fabio Candalino, candidato al Senato della Repubblica – Collegio Caserta e capolista plurinominale – si inserisce nel panorama partitico portando avanti il suo profondo rispetto per la famiglia, la maternità e puntando sulla difesa del diritto alla vita. Nella nostra video intervista Fabio Candalino si sofferma sulla necessità di dover ricostruire un sistema di valori trasversali con sguardo positivo incidendo sulle nuove generazioni e al contempo afferma che bisogna contrastare le leggi che mortificano la natalità, e decretano la fine del diritto della vita. “Alla base del nostro pensiero c’è un’analisi sul principio di disponibilità della vita”, dichiara fermamente. Si sente attraverso le sue parole il peso della fase critica e lastricata di violenza di questo preciso momento storico. Non si definisce un politico di professione e chiarisce che la sua scesa in campo, questa per la prima volta, è stata avvertita come una responsabilità necessaria per la difesa di un valore cristiano e tradizionale che da più parti oramai viene oltraggiato: la Famiglia.

La famiglia considerata anche il centro della vita e l’essenza stessa di ogni individuo. Ed ecco che si toccano le corde delicate di temi quali l’eutanasia, il biotestamento, l’aborto, le cure palliative e domiciliari.

“Ogni legge determina una mentalità sociale” – afferma Candalino- “l’essere curato non vuol dire guarire necessariamente ma vuol dire ricevere amore. Il dolore non si può esorcizzare e le cure palliative e le scienze mediche, seppur hanno fatto passi in avanti, non si può accettare che siano a servizio della fine… Per me la vita vale, anche se la vita è quella di un malato e non posso permettere che sia una legge a favorire la morte”.

Per Fabio Candalino, lo Stato deve salvaguardare il valore primo della vita, vero nucleo del programma politico del Popolo della Famiglia, movimento di ispirazione cristiana.

Fotografia di  Gianfranco Carozza