CLAUDIO BARBARO (LEGA/MSN), “UNA CAMPAGNA ELETTORALE A CONTATTO CON LA GENTE, UN’ESPERIENZA UNICA: NOI ABBIAMO GIÀ VINTO”

0
CLAUDIO BARBARO (MSN)

 In lungo e in largo nelle provincie di Caserta, Benevento e Avellino. 12000 chilometri percorsi in un mese, oltre 100 comuni visitati, due sedi elettorali, per essere quotidianamente a contatto con amministratori, imprenditori, commercianti, associazioni, società no profit, operatori del mondo dello sport, ma soprattutto con la gente comune.

Claudio Barbaro, candidato nel collegio Campania 1 ha portato a termine una campagna elettorale “porta a porta” per proporre in maniera chiara e diretta il programma della Lega su un territorio che ha accolto con entusiasmo e partecipazione le proposte di chiare di Salvini, volte a ridare concretamente dignità e forza al sud Italia.

«È stato un mese intenso che mi ha regalato tantissime emozioni – ha dichiarato Claudio Barbaro nell’ultimo giorno della campagna – come mi aspettavo abbiamo avuto modo di incontrare cittadini incazzati, abbiamo parlato con imprenditori sfiduciati, disillusi sulle possibilità di crescita delle loro attività. Abbiamo colto nelle parole delle madri che si sono rivolte a noi una preoccupazione legittima per il presente e ho raccolto la loro ansia per un futuro che stentano ad immaginare. Ci siamo confrontati con piccoli commercianti e liberi professionisti desiderosi di poter contare su un sistema pubblico diverso da come si presenta oggi. Capace di incoraggiare la crescita e non di deprimerla.

«Mi sono ritrovato con tanti amici dello sport in cui ho rivisto la passione e la voglia di non mollare e di non arrendersi nonostante tutto.

«La ricchezza delle province di Caserta, Benevento ed Avellino è grande ma legata ad un potenziale inespresso che è il momento di rendere protagonista. Non lo dico con retorica, ma con onestà, la stessa onestà che ci ha fatto attraversare, ogni giorno, la provincia campana in questa lunga campagna elettorale, stringendo mani, parlando con la gente dei problemi del passato e di quelli che potranno venire, provando a cercare le soluzioni da mettere in pratica nel prossimo futuro.

«La gente è la vera ricchezza di queste terre, con la sua caparbietà, il coraggio e la forza di superare ogni difficoltà riuscendo a rendere produttiva una terra difficile, troppo spesso martoriata, ma sede di alcune tra le più importanti eccellenze italiane e, spesso, europee o, addirittura mondiali.

«Terremo conto di delle opinioni raccolte da tutti coloro di cui sono stato ospite, di tutte le mani strette, le storie ascoltate, i successi ed i fallimenti di queste terre.

«Sappiamo che ci sono punti di forza su cui scommettere per un futuro migliore ed al cui futuro la nostra missione non può non guardare. C’è il grande tesoro dell’agroalimentare a cui dedicare più risorse, ci sono le infrastrutture da potenziare per aiutare le piccole e medie imprese del territorio a crescere ed a creare posti di lavoro, c’è la Terra dei Fuochi da bonificare creando nuova ricchezza, ci sono l’arte, la storia, la cultura su cui scommettere per un futuro orientato al turismo, vocazione naturale di queste terre.

«In ogni caso questa campagna elettorale è stata un’esperienza unica, dal punto di vista umano e politico. Abbiamo raccolto tanto entusiasmo, abbiamo percepito il rispetto e amore per la propria terra di tante persone.

«Perciò vogliamo oggi ringraziare chi ci ha dato questa opportunità. Abbiamo già vinto».