OMICIDIO DI CAMORRA RISALENTE AL ’95, ARRESTATI I RESPONSABILI

0

NAZIONALE – Tre arresti fra Caserta, Sassari e Milano per un caso di omicidio camorristico risalente a ventitré anni fa. Grazie alle dichiarazioni di Giuseppe Misso e Nicola Panaro, collaboratori di giustizia, si è riusciti a far luce sulla morte datata 5 luglio 1995 di Antonio Mottola, affiliato all’organizzazione della Nuova Famiglia allora capeggiata da Antonio Bardellino. Un omicidio per paura che ‘cantasse’, che dicesse tutti i segreti alle forze dell’ordine; dopo un’indagine durata due anni sono usciti fuori i nomi di coloro che eseguirono l’omicidio. Ordinato da Walter Schiavone, il delitto venne messo in atto, oltre che dagli oggi collaboratori Misso e Panaro, da Giuseppe Russo (o’padrino), Oreste Caterino, deceduto, e Bruno Salzillo.