GIOVANE AVVOCATESSA SCOMPARSA PREMATURAMENTE: UN ULTIMO SALUTO A SUSANNA CRISPINO

CASERTA – La scomparsa prematura della giovane donna che sognava di diventare magistrato ha sconvolto la città di Caserta. Susanna Crispino è andata via dopo un malore improvviso e restano ancora sconosciute le cause del terribile episodio avvenuto il 4 marzo 2018.

E’ stato il padre a trovarla in casa inanimata e a chiamare immediatamente i soccorsi. Una volta giunti all’ospedale civile di Caserta non c’è stato più nulla da fare per i medici.

La giovane avvocatessa è sempre stata in prima linea come attivista delle Agende Rosse, fin da quando decise di completare i suoi studi presso l’università di Palermo per poter essere più vicina a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. “Caro Salvatore vado a dormire con la voce di Paolo che mi riecheggia le ragioni della mia scelta: “sono morti per noi ed abbiamo un grosso debito verso di loro”, scriveva Susanna a Salvatore Borsellino. Il fratello di Paolo ha ricordato la coraggiosa ragazza con molto affetto riportando sui social ciò che Susanna scriveva al primo attivista delle Agende Rosse.

Numerosi sono stati i messaggi di cordoglio scambiati su Facebook per una vita che si è interrotta troppo presto e per un’anima piena di speranze che si è spenta improvvisamente lasciando affrontare l’incomprensione di un destino crudele e inatteso ad amici e parenti. Mimmo Marzaioli, referente delle Agende Rosse in Campania ha scritto “Sono costernato e triste come un padre che perde la sua figlia e penso quanto sia ingiusta e innaturale la vita: perché strappare alla nostra terra Susanna? Una ragazza a cui è stata negata la realizzazione dei suoi “sogni” nemmeno tanto lontani”.

La salma della ragazza è stata trattenuta presso l’Istituto di Medicina Legale per delle verifiche cliniche. Gli accertamenti indispensabili per una vita che se ne va senza apparente motivazione termineranno oggi e dalle ore 13.00 alle ore 19.00 sarà possibile porgere un saluto a Susanna presso la cappella dell’Ospedale civile di Caserta.
Il funerale sarà invece celebrato giovedì 8 Marzo alle ore 12.00, presso la parrocchia “San Pietro in Cattedra” e “San Pietro Apostolo”, sita in via Vescovo Michele Natale nr. 31, Caserta.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+