OLTRE I SENSI, LA NUOVA MOSTRA DI BIAGIO CERBONE

0

CASAGIOVE – Sabato 10 marzo alle 18.30 lo spazio culturale del Quartiere Militare Borbonico di Casagiove sarà il teatro della prima visione di Oltre i Sensi, la Mostra personale del Maestro casertano Biagio Cerbone a cura del promotore artistico Gianpaolo Coronas e accompagnata dall’intervento del professor Luigi Fusco, il tutto nato dalla collaborazione con il Comune di Casagiove nella persona dell’incaricato alla cultura Gennaro Caiazza. Da sempre appassionato di arte, Cerbone si è laureato con lode in Pittura all’Accademia di Belle arti di Napoli, formandosi presso le botteghe degli allievi di V. Gemito e guadagnandosi tanti elogi, come quello del giornale La Stampa che lo definì un ‘enfant prodige’. Oltre i Sensi, che sarà esposta fino al prossimo sabato 17 marzo, si designa tout court come un evento in cui la fisionomia artistica di Biagio Cerbone si definisce in una retrospettiva dalle origini fino al suo ultimo approccio pittorico, in cui l’opera d’arte diviene tattile: pagine in linguaggio Braille trovano posto in alcune sue tele rendendo l’opera tangibile e accessibile anche per i non vedenti come, per esempio, nel masterpiece di questa collezione “Oltre il buio”, grazie a quella che egli stesso definisce la Tavolozza Braille, nei suoi significati sensoriali . Il colore di Biagio Cerbone, quindi, negli azzurri orizzontali ,come il movimento del mare, e nelle tonalità calde dai ritmi circolari del fuoco e del sole, si riempie di sensazioni vive che risplendono con il contatto diretto dello spettatore. Provenendo da una scuola realistica che affonda nella poetica del ritratto – si ricordi in particolare l’opera “Il sollievo della sofferenza intesa come omaggio alla scienza e all’uomo – seguendo poi tutti le stratificazioni rappresentative in cui il colore è confluito nell’immaginario astratto, rivelatore di sensazioni e traghettatore di emozioni, soffermandosi in particolare sulla genesi del dolore, Cerbone oltrepassa ogni limite riuscendo ad inserire provocatoriamente attraverso la sua nuova sintassi iconologica una struttura di significati concettuali. In esclusiva per la città di Casagiove sarà portata in  mostra anche l’ultima opera del maestro “Tormenti” facente parte del ciclo pittorico “La Pioggia”, in cui l’artista spazia nella sua visione cromatica lasciando che il colore sia la chiave di lettura di un soggetto immateriale ed immanente e consegnando al visitatore frammenti di visioni veloci ed evanescenti.  Il curatore della Mostra Gianpaolo Coronas ci rivela: “Sono stato ospitato nell’atelier del prof. Cerbone di recente, ed è stato un momento che ho fissato nella memoria. Gli odori degli acrilici, degli oli, la vista dei pennelli vissuti e di tutto quello che è a servizio della sua indomita maestria ha letteralmente fatto presa su di me. Un ambiente unico avvertito come un secretaire della sua anima e che segna la storia ricca e prolifica di artista che non si estranea dalla realtà e che fa dell’arte anche uno strumento di denuncia sociale.”  La manifestazione, grazie al contributo della prof.ssa Venere Cangiano, sarà allietata da un evento collaterale, una sfilata di abiti artistici a cura dell’Isiss Righi Nervi di S. Maria C.V. e terminerà con uno speciale buffet preparato dalla rinomata panetteria “Antico Forno” di Casagiove.