GIORNATE FAI, SANTA MARIA CAPUA VETERE PROTAGONISTA CON 13 LUOGHI DA SCOPRIRE

0

APPUNTAMENTO PRIMAVERILE SU SCALA NAZIONALE NELLE GIORNATE DI SABATO 24 E DOMENICA 25 MARZO

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Tutto pronto per la 26esima edizione delle “Giornate FAI di primavera” che, sabato 24 e domenica 25 marzo, vedranno aperti in tutta Italia oltre mille luoghi speciali che non desiderano altro che essere scoperti. Per l’edizione 2018 la Città di Santa Maria Capua Vetere avrà un ruolo da autentica protagonista con l’apertura di ben 13 siti che potranno essere visitati dalle 9.30 alle 17.00.

Nell’antica Capua l’appuntamento con la bellezza non si esaurisce soltanto con le visite guidate. Nella splendida cornice dell’Anfiteatro Campano infatti, grazie alla collaborazione del CONI provinciale, si svolgeranno le “Spartachiadi” dove atleti CONI riproporranno come moderni gladiatori le proprie discipline sportive che, non a caso, affondano le proprie radici appunto ai tempi dei gladiatori. Visite “teatralizzate” e giochi di luce attenderanno invece i visitatori presso l’Officina dei Bronzi in via Curri. Oltre a questi due fantastici luoghi sarà inoltre possibile visitare la Domus Confuleius, il Museo Archeologico dell’Antica Capua, il Mitreo, il Museo dei Gladiatori, il Teatro Garibaldi con l’annesso MUTEG (Museo del Teatro e del Cinema) inaugurato nel 2017, l’Arco di Adriano, Palazzo Papa, la Domus di via degli Orti, la Basilica di Santa Maria Maggiore, il Museo di Arte Contemporanea, il Museo Civico e Archivio Storico. In tutti i siti le visite guidate, tutte ad ingresso gratuito, saranno effettuate dagli alunni degli istituti superiori cittadini.

“Abbiamo accolto con grande entusiasmo – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – la proposta del FAI affinché Santa Maria Capua Vetere, con numerosi siti di rara bellezza, possa essere sede delle “Giornate di primavera 2018” in occasione del prossimo week-end. E’ un’occasione molto importante per la nostra città che si inserisce nel più ampio percorso che stiamo portando avanti fin dall’inizio della nostra consiliatura mettendo in campo iniziative finalizzate ad aumentare costantemente la diffusione del nostro immenso patrimonio culturale. Questa amministrazione sarà sempre favorevole ad eventi come questi che mirano a portare turismo in tutta la città grazie anche alla proficua sinergia avviata da tempo con il Polo Museale della Campania, con la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio, con l’Università della Campania  “Luigi Vanvitelli”, con tutte le dirigenze scolastiche e con le associazioni del territorio”.