CONSEGNATI DIPLOMI DI LAUREA ALLA SCUOLA MEDIATORI LINGUISTICI DEL VILLAGGIO DEI RAGAZZI

0

MADDALONI – Sarah D’Andrea, Laura Volpicelli, Bernardina Bencivenga, Miriana Guida non hanno mai rinunciato al sogno di portare a termine i loro studi e stamane, presso la Sala Chollet dell’Opera fondata da Don Salvatore d’Angelo 70 anni fa, hanno ricevuto l’ambito diploma che segna la conclusione del loro percorso. Dinanzi alla Commissione di Laurea presieduta dal Prof. Roberto Genna e composta dai professori Giorgia Iovane, Anna Romagnuolo, Ilaria Nardone, Maria Carmela Mitidieri, Antonella Gisondi, Ira Capotorto e Roberta Alviti (componente esterno alla Scuola designato dal MIUR, nonché docente dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale),  Bernardina Bencivenga ha discusso una tesi in lingua e traduzione inglese dal titolo: “Il mondo dei manga: mediazione culturale e pratiche traduttive” (voto conseguito: 105/110). Sarah D’Andrea, invece, ha presentato una tesi in lingua spagnola dal titolo: “La sottotitolazione nell’analisi degli elementi culturospecifici nella serie Narcos” (voto conseguito: 110 e lode). Laura Volpicelli, una tesi in lingua e traduzione inglese dal titolo: “Benvenuti in casa Esposito”, opera letterale, teatrale e cinematografica dello scrittore ed intellettuale Pino Imperatore. (voto conseguito: 110 e lode). Miriana Guida, infine, una tesi in lingua inglese dal titolo: “What lies behind the interpreter”. (voto conseguito: 110/110). “Sono davvero lieto per il prestigioso traguardo raggiunto da questi quattro studenti. La Fondazione ha lavorato per la loro formazione e per il loro futuro, mettendogli a disposizione una Scuola dotata di un eccellente tradizione didattica multi-linguistica e di un corpo docente esperto del settore”, ha dichiarato il dott. Felicio De Luca, Commissario Straordinario dell’Ente calatino. “La nostra Scuola Universitaria – ha spiegato il Prof. Genna, vice Direttore della S.S.M.L. –  ha il grande merito di specializzare i giovani nella conoscenza delle lingue straniere in termini di strategie e tecniche di traduzione e interpretariato, nonché di formarli nell’utilizzo delle lingue in ambito aziendale, commerciale, finanziario, giuridico, di marketing e turistico”.