OMICIDIO-QUADRANO, ‘SANDOKAN’ E ‘CICCIARIELLO’ DI NUOVO IN MANETTE

0

NAZIONALE – Si svelano nuovi dettagli nell’omicidio di Giuseppe Quadrano, cugino dell’omonimo collaboratore di giustizia che venne ammazzato nel lontano 7 luglio del 1996. A distanza di 22 anni i militari della Compagnia di Casal di Principe hanno dato esecuzione ad una misura cautelare nei confronti di tre persone, già detenute, nelle città di Parma, Sassari e L’Aquila. Dopo le indagini avviate nel 2017, si è scoperto che l’omicidio-Quadrano fosse riconducibile ai Casalesi-fazione Schiavone, per evitare nuovi collaboratori di giustizia, e attribuendo il ruolo di mandante ai due Francesco Schiavone, ‘Sandokan’ e ‘Cicciariello’. Tra gli uomini che presero parte all’esecuione ci fu anche Sebastiano Panaro, che condusse il commando di assassini avanti al bar ‘Orientale’ di San Cipriano di Aversa, dove vennero esplosi dodici colpi all’indirizzo della vittima, un postino allora 43enne, procurandole la morte.