INQUIRENTI SEQUESTRANO FOGNE DI SEI COMUNI SANNITI: “POSSIBILI DANNI ALL’AMBIENTE”

0

BENEVENTO – E’ di poche ore fa la notizia del sequestro, da parte dei Carabinieri forestali di Benevento e della Capitaneria di Porto di Torre del Greco (Napoli), degli impianti fognari di sei comuni sanniti attraverso i quali – secondo gli inquirenti – acque reflue non depurate finivano direttamente nei fiumi Isclero, Calore e Sabato della provincia di Benevento.

Il provvedimento è stato attuato per ordine del gip di Benevento e  su richiesta della Procura. Dei presunti danni ambientali nella zona sono accusati i sindaci di Benevento, Forchia, Airola, Limatola, Torrecuso e Castelpoto. Secondo i pm “per colpa veniva cagionato abusivamente un deterioramento significativo e misurabile dei fiumi nei tratti di interesse dei comuni, così determinando la modifica dell’originaria consistenza della matrice ambientale dei fiumi del bacino idrografico sannita e uno squilibrio strutturale caratterizzato da un decadimento di stato o di qualità ecologico tale da impedire l’uso per il quale i corsi d’acqua sono destinati”.