AUTO IN SOSTA LUNGO TUTTO IL TRATTO CITTADINO, AREE A VERDE ABBANDONATE: QUANDO L’ASSUNZIONE DEI TRE VIGILI E DI QUALCHE DIPENDENTE

di Carmine Eliseo

SAN PRISCO – Da quando la ditta che ha vinto la gara per il ritiro dei rifiuti solidi, la città ha ripreso a respirare, e la pulizia delle aree a verde ha avuto un impulso veloce, mentre sono ancora in alto mare l’installazione delle giostre e dei giochi per i bambini, in Viale Trieste, Via Napoli e Via Pietro Nenni. E l’area a verde di Via Parito quando apre? Speriamo che il neo assessore, al quale andrà la delega alla Manutenzione delle strade e delle aree a verde, possa colmare il vuoto dell’ex Sbordone, il quale da indiscrezioni, abbiamo appreso che probabilmente voglia dimettersi da consigliere comunale, per dedicarsi alla sua attività commerciale, dopo il flop in consiglio comunale sui locali acquistati dalla sua ditta, che hanno avuto il placet della maggioranza consiliare, per il cambio di destinazione d’uso, da garage a commerciale. Il comando Vigili Urbani ha ripreso a veicolare ma l’assenza di alcune unità non permette al comandante Foniciello di poter impegnare i pochi uomini a sua disposizione, per poterli impegnare nella prevenzione e nella sicurezza delle strade. Bisogna spronare i vigili a multare chi non osserva il Codice della Strada, da Via Napoli a Viale Trieste, da Via M. Monaco a Via Trento, da via Gianfrotta a Via A. Stellato, ove basta farsi un giro veloce ed elevare 50 multe per divieto di sosta. I proprietari delle auto che commettono le infrazioni devono essere puniti secondo legge, visto che vi sono ancora cittadini incivili che continuano a mettere fuori le proprie abitazioni rifiuti ingombranti, quando il primo cittadino è stato chiaro: “Non più di tre pezzi”, altrimenti scattano multe salate pari a quelle di coloro i quali lasciano materiale di risulta nelle zone a rischio e controllate dalle telecamere. Pretendere in questo periodo feriale di risolvere tutti i problemi diventa una utopia ma dopo la Festa del Santo Patrono la maggioranza consiliare Le Ali. Generazione Futura e Noi Valori deve darsi una mossa, anzi una scossa, altrimenti il Bene Comune alle prossime amministrative, con un candidato sindaco donna e alcuni innesti di giovani professionisti, non avrà problemi ad issare la bandiera su Via M. Monaco, sede del palazzo municipale.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+