NAPOLI, SEQUESTRO DA QUATTRO MILIONI ALLE FIGLIE DI ‘CIRUZZO A VARCHETELLA’

NAPOLI – Il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito due decreti di sequestro nei confronti delle eredi di Ciro Giordano, detto “Ciruzzo a Varchetella”, per una cifra di oltre quattro milioni di euro, frutto di investimenti dell’uomo e fittiziamente intestati alle figlie per sfuggire alle misure di prevenzione patrimoniale antimafia; beni già sequestrati dodici anni fa e riconsegnati lo scorso anno alla famiglia di Giordano. All’uomo, collegato con sodalizi criminali di stampo camorristico, furono infatti sequestrati a suo tempo oltre 30 miliardi di vecchie lire fra istituti di credito italiani e banche svizzere. L’uomo intestò così i beni rimanenti alle figlie, ma non si sono ‘salvati’ dalla tagliola del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Sin dal 2006 si indagava sul patrimonio intestato alla prole, che vennero sottoposte a sequestro, ma a fine 2017 l’ipotesi di delitto venne dichiarata estinta per prescrizione. Ma con una nuova analisi è stata verificata la sussistenza dei presupposti previsti dalla normativa in materia di prevenzione patrimoniale antimafia, procedendo ad un nuovo sequestro.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+