OSPEDALE, INTERROGAZIONI & IPOTESI

(f.n.) – Ospedale degli interrogativi senza risposta…nebuloso…una sorta di piattaforma del lasciato intendere…dell’avvertimento tra le righe…del dato di fatto….della minaccia “mai” ufficiale,  ma assai concreta….Ospedale da ricostruire e non soltanto nella sua parte strutturale, ma nello spirito …che torna ad intorbidirsi con il consenso allargato di chi, tra le code del camice longuette ha gambe veloci per “colpire e fuggire”…Dopo un tempo illimitato, in cui le denunce hanno costituito la giusta imbottitura per i materassi sui quali si sono coricati fior di manager,  un tempo perverso in cui la “discrezionalità”  si è impunemente dilatata, fino a diventare un dispotico atteggiamento, lasciato a fermentare e rigorosamente “impunito”…,  finalmente un segno di attenzione nei confronti dei “malati” della Rianimazione…una terra di nessuno in cui attualmente continuano ad essere ricoverati undici pazienti, in condizioni ambientali più che discutibili, alcuni con temperature elevatissime che inducono il sospetto che le infezioni siano come al solito, in agguato. L’interrogazione del consigliere regionale Giampiero Zinzi, apre infine uno squarcio nel silenzio omertoso delle istituzioni, peraltro già da tempo, opportunamente informate e rivendica ufficialmente l’attenzione di un Governatore che, non più tardi di qualche mese fa, relegava le contestazioni sulla Sanità locale, al rango di banali critiche per qualche ciuffo d’erba.  Attendiamo quindi che all’interrogazione facciano seguito opportuni provvedimenti…così come attendiamo che all’interno dell’Aorn non ci si limiti ad indossare le mascherine per un sospetto caso di Tbc al Pronto Soccorso, ma si inizi a guardare oltre la pozzanghera di omertosi favoritismi che si è, purtroppo, contribuito a creare. Tra le novità che riguardano la Rianimazione vi è quella della visita che questa mattina ha effettuato il dirigente medico Lucio Bucci, che, come avevamo raccontato qualche tempo fa, è in arrivo dal Niguarda da Milano per entrare nell’organico dell’Aorn di Caserta…destinazione Rianimazione anzi…secondo lo stile consolidato del primario in carica…destinazione Sale Operatorie…Infatti tutti i dirigenti che arrivano transitano per la Rianimazione e vengono destinati alle sale operatorie. Secondo il nostro pensiero invece…facendo fare due salti alle ipotesi…riteniamo che il neo dirigente, sia destinato ad indossare il camice di primario quanto prima…che l’attuale primario anticiperà la prevista quiescienza e che il grande manovratore sullo sfondo, non conoscendo né il carattere né il grado di autonomia del nuovo arrivato, si stia adoperando con successo nella “reconquista” della nomina a Capo Dipartimento…Certo…sono soltanto ipotesi ma…chissà…Hasta la vista!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMDAiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+