REATI AMBIENTALI: SEQUESTRATI OLTRE 1.300 KG DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI DEPOSITATI IN AREA DI OLTRE 1.600 MQ.

0

NOLA (NA) – Nel quadro della costante attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione degli illeciti di natura ambientale, i finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato, a Nola (NA), un’area recintata estesa complessivamente 1.600 metri quadri ove erano stoccati oltre 1.300 chilogrammi di rifiuti speciali non pericolosi. In particolare, i militari della compagnia di Nola, nel corso di un’autonoma attività info-investigativa nello specifico comparto, volta ad individuare e disarticolare l’illecito traffico di materiali di risulta e/o pericolosi e non, continuamente sversati sul territorio provinciale, hanno scoperto un terreno utilizzato come sito di stoccaggio di rifiuti non pericolosi e luogo di pascolo di una mandria bovina – composta da una ventina di capi – privi di tracciabilità ed allevati in un contesto ambientale e sanitario in totale spregio delle normative di settore. Al termine del servizio, sono stati posti sotto sequestro: l’area, i rifiuti ed i bovini, mentre il responsabile è stato segnalato all’autorità giudiziaria competente per violazioni alla normativa ambientale. Il servizio in parola e quelli eseguiti nello specifico comparto dagli altri reparti dipendenti testimoniano il costante impegno profuso dal comando provinciale della guardia di finanza di Napoli sul territorio a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.