ASL, MANCATA NOMINA PRIMARI DI CHIRURGIA, INTERROGAZIONE DI BORRELLI

0
Il consigliere regionale Francesco Emilio Borelli, presidente del Gruppo Campania Libera, Psi e Davvero Verdi

Sullo scandalo del ritardo nella conclusione dell’avviso pubblico per il conferimento degli incarichi quinquennali di direttore di Uoc all’Asl di Caserta, il consigliere regionale Francesco Emilio Borelli, presidente del Gruppo Campania Libera, Psi e Davvero Verdi, ha presentato una interrogazione in cui testualmente si legge:

Premesso che nel 2014 dopo la revoca di un precedente avviso pubblico, ha indetto un avviso pubblico per il conferimento di incarichi quinquennali di direttore di Struttura complessa per varie unità operative complesse, tra cui quelle di Chirurgia di Sessa Aurunca e Piedimonte Matese;

a distanza di 3 anni il il 15 maggio 2017, dopo vari sorteggi che non avevano portato alla nomina dei commissari si è arrivati alla nomina dei Commissari che hanno portato avanti la valutazione dei titoli e gli esami con i candidati, predisponendo poi la terna di candidati idonei a ricoprire il ruolo di direttore delle Unita Operative di Chirurgia di Piedimonte Matese e Sessa Aurunca, resa ufficiale il 6 aprile 2018.

Nonostante siano ormai trascorsi oltre sette mesi dall’ufficializzazione della terna, il direttore generale dell’Asl di Caserta non ha ancora preceduto alla nomina  dei direttori in base alla terna indicata dalla Commissione nonostante nei due ospedali interessati non ci siano, al momento, direttori di struttura complessa vincitori di avvisi pubblici o di altre forme di reclutamento concorsuale;

 la mancata nomina porterebbe anche ad und anno erariale viste le spese sostenute per la procedura espletata senza un risultato concreto oltre alla mancata efficienza degli ospedali che risentono della mancanza di direttori di strutture complesse; inefficienza che risulta particolarmente grave in un territorio quale quello casertano che è al centro della Terra dei Fuochi; la mancanza di direttori di Uoc per le unità di Chirurgia riguarda anche altri 4 ospedali dell’Asl di Caserta e in particolare quelli di Aversa, Maddaloni, Marcianise, Sessa Aurunca, Santa Maria Capua Vetere e Piedimonte Matese.

Si chiede di conoscere le motivazioni per cui il direttore generale dell’Asl di Caserta non abbia ancora proceduto alla nomina dei direttori sulla base della graduatoria stilata dalla Commissione; se l’Asl di Caserta abbia preso in considerazione l’ipotesi di procedere alla nomina di direttori anche negli altri Ospedali di riferimento attingendo dalla graduatoria dei candidati che hanno partecipato a questo avviso pubblico”.