MALTEMPO IN ITALIA, DURO IL BILANCIO: 10 VITTIME E UN DISPERSO

0
TRA LE VITTIME UN 21enne DI SAN NICOLA LA STRADA. SCUOLE CHIUSE A ROMA ED ALTRE CITTÀ. A VENEZIA 156 CM DI ALTA MARE. A POMPEI EVACUATI DAGLI SCAVI. A NAPOLI TRAFFICO IN TILT: SEMAFORI DANNEGGIATI DAL FORTE VENTO

Drammatico il bilancio il giorno dopo la tempesta che si è abbattuta su tutta l’Italia e che in molte città è ancora in atto. Dopo la tragica notizia della morte del giovane sannicolese a Fuorigrotta per la caduta di un albero, purtroppo sale ancora il bilancio delle vittime in tutta Italia: alle sei di ieri se ne sono aggiunte altre 3: una donna morta a Dimaro, in val di Sole, un vigile del fuoco volontario travolto da un albero mentre stava effettuando un intervento a San Martino in Badia, in Alto Adige, e un kite-surfista di 63 anni scagliato sulla scogliera di Cattolica dalle fortissime raffiche di vento.

Semafori a Napoli spostati dal vento

L’ondata di maltempo che da oltre 48 ore sta interessando il nostro Paese con temporali e piogge torrenziali, venti oltre i cento chilometri orari e mareggiate con onde anche di sette metri che stanno sferzando le coste, continua ancora a flagellare l’Italia. Bloccate tutte le partenze al molo Beverello di Napoli: isolate Ischia, Capri e Procida.

Disagi nel capoluogo campano, dove gran parte dei semafori sono stati spostati dal vento; in molti casi si sono spenti o è impossibile vederne le luci (foto in alto), con conseguente traffico in tilt.

Il luogo dell’incidente dove il giovane Davide Natale di 21 anni, di San Nicola la Strada, è morto schiacciato da un albero mentre camminava in via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Il ragazzo è stato soccorso dai carabinieri che hanno chiesto l’intervento del 118. Il ragazzo è stato portato nel vicino ospedale San Paolo dove però è deceduto.
Napoli
Posillipo
via Ferrarecce – Caserta
Caserta