CASAGIOVE, IN PIAZZA IL 17 E 18 PER DIRE “NO AL BIODIGESTORE”

CASAGIOVE – La seconda tappa della campagna di ascolto, al pari della precedente, è comunque composta da due giornate: sabato mattina, 17 novembre, con il gazebo in Piazza Mercato, dalle 10.00 alle 13.00, e poi domenica 18 novembre in Piazza Vanvitelli dalle 11.00 alle 13.00.

«Il nostro obiettivo è di sgomberare il più possibile il campo da eventuali posizioni preconcette, di evitare che il sentito dire, la leggenda metropolitana o il piccolo interesse prendano il sopravvento nel dibattito pubblico che si è sviluppato intorno alla possibile realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti organici. Al tempo stesso, però, chiediamo a gran voce che tutte le decisioni, soprattutto quelle che hanno una forte incidenza ambientale, vengano adottate nel pieno rispetto delle normative e dei regolamenti vigenti, con il più ampio coinvolgimento dei territori e delle associazioni di categoria e abbiamo come fine primario la tutela della salute cittadini e la salvaguardia dei nostri territori che in passato sono stati tragicamente calpestati».

«A proposito del possibile biodigestore a Ponteselice, il nostro gruppo condivide l’impostazione e le raccomandazioni espresse da Legambiente Campania e dal circolo di Caserta, in particolare quando sostengono che pur condividendo la tecnologia proposta, non è condivisa però la scelta di ubicare l’impianto nella zona ASI Ponteselice di Caserta in quanto molto vicina ai centri abitati di San Nicola La Strada e di Caserta e distante appena 1.000 m in linea d’aria dalla Reggia di Caserta, ciò perché un aspetto di primaria importanza strutturale è la previsione del totale confinamento dell’impianto e dei processi al fine di garantire che tutte le fasi suscettibili di determinare la dispersione di miasmi avvengano in depressione e i flussi all’esterno siano preventivamente filtrati».

A questa prima considerazione, poi se ne aggiunge una seconda non meno marginale, in quanto l’impianto proposto ha una capacità di 40.000 t/a rispetto a un fabbisogno di Caserta di circa 10.000 t/a (dati 2015) e si ipotizza di utilizzare la capacità eccedente (30.000 t/a) per trattare il rifiuto biodegradabile di altri 14 comuni della conurbazione casertana. Quindi nell’ammettere che l’impianto non serve il singolo comune di Caserta, ma un’area vasta di 15 comuni è quindi necessario estendere la ricerca dei siti dove collocare l’impianto a tutte le aree ASI, e non solo, della conurbazione casertana che sono ben sei oltre quella di Ponteselice.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+
PUBBLICA ASSISTENZA SAN MICHELE SERVIZIO AMBULANZE 24 H24
Trasporto sangue e organi
Trasporto infermi
Assistenza medica e infermieristica
Assistenza sanitaria in manifestazioni di enti Pubblici e Privati
Accompagnamento per terapie e visite mediche
Autoriz. Reg. N°2007/24465

Ho compreso che...
le persone possono dimenticare ciò che hai detto.
le persone possono dimenticare ciò che hai fatto.
ma le persone non scorderanno mai come le hai fatte sentire.
Dott. Carozza Michele

339.5082804 - 335.6094623 - 0823.458796
VIA LIGURIA, 21 - 81020 SAN MARCO EVANGELISTA (CE)