RIFIUTI NELLA TERRA DEI PROTOCOLLI

di Francesca Nardi

 Tornando, per gradire ma soprattutto per dimostrare che, sul fronte rifiuti ci siamo tutti, allineati come sempre, coperti e sottovento, secondo la provenienza delle raffiche, forse sarebbe il caso di sottolineare, giusto per non dare sempre la solita impressione stantia, che caschiamo dal pero e fino al giorno prima eravamo tutti affetti da narcolessia,  che… se fosse una questione di protocollo, con tutto il rispetto, caro Governo, dovremmo dire che, modestamente, le istituzioni da queste parti sono le reginette dei protocolli… se fosse una questione di controllo attento dei presidi sensibili, dovremmo dire, caro Governo, che il territorio che ieri ha ospitato il prestigioso incontro, in virtù dei protocolli firmati nel tempo, è il territorio più presidiato dell’universo… se fosse una questione di differenziata, dovremmo ribadire che, molto modestamente, sappiamo esattamente di cosa si tratta…e ci permettiamo di aggiungere, caro Governo, che se fosse una questione di mezzi non basterebbero i droni ed i satelliti in aggiunta ai militari presenti da tempo, su questo povero territorio…Allora…con tutto il rispetto per le buone intenzioni ed i buoni propositi della nuova compagine di Governo, laddove non ci si lasci prendere la mano da una dose eccessiva di presunzione, che relega tutti noi nell’angolo dei delinquenti di conseguenza che vedevano e non denunciavano e tutti gli altri, sull’altare degli illuminati. La vista di ieri ci gratifica ed onora, perché siamo più che rispettosi delle Istituzioni, ma per essere onesti fino in fondo, qualcuno dovrà spiegarci cosa succederà adesso…visto che di protocolli su tutte le argomentazioni problematiche possibili,  non ne possiamo più e la proposta dell’ennesimo, rischia persino di essere considerata una presa per i fondelli… sulla facoltà di elaborare un’ analisi del problema inoltre, ormai siamo tutti accademici della Crusca, e siamo anche una ‘ntecchia stufi di sentir dire ogni volta… “se ci fossimo stati noi”…e “se dieci anni fa si fosse fatto”…e via col tango…Dieci o venti anni fa…caro Governo…qualcuno aveva detto la stessa cosa anzi….qualcuno nel 1996, esattamente il ministro degli Interni, era persino andato oltre sostenendo che la camorra non esisteva più…e con voi o con qualsiasi altro, dieci o venti anni fa non sarebbe successo esattamente niente, come non succederà esattamente niente adesso e sapete perché?, perché la criminalità sporca ma bene organizzata, la camorra ovviamente è altra cosa,  che lucra sui rifiuti allo stesso modo, in cui lucrava ieri, non avrebbe potuto mettere insieme un accidente di quattrino, se non avesse potuto contare su un sistema di collaboratori occulti, ben inseriti ed insospettabili, nell’ingranaggio…se il contatto giusto e ben pagato, con i legami giusti,  si trova all’interno di un impianto…caro Governo, puoi azionare trecento droni, l’impianto salta ugualmente…E che nessuno ci venga a dire che l’intelligence non avrebbe potuto o non possa essere indirizzata in tal senso…e…tanto per chiarire…l’intelligence, tradizionalmente e per la sua stessa funzione, non fa né simposi né conferenze stampa, ma agisce laddove venga attivata…E’ sempre una  questione di “Onestà, capacità e rigore al Governo di una Nazione” e naturalmente di metodo. Grazie per essere venuti a Caserta e un ‘ultima cosa…quando si parla di rifiuti ed impianti relativi, sovente si rischia di rendere ancora più confuse le idee del cittadino …Si parla sportivamente di impianti e relative nomenklature…ma quando si parla di smaltimento rifiuti siamo sicuri di conoscere il significato e le differenze tra biodigestore, inceneritore, termovalorizzatore, discarica, Cdr, compattatore, impianto di riciclaggio e tutta quella serie di definizioni che, guarda caso nell’immaginario collettivo si installano e confondono le idee e di conseguenza alimentano battaglie di cui, inconsapevolmente non si conosce l’obiettivo reale. Hasta la basura!

Comments

  1. caserta-1 ha detto:

    😁

Comments are closed.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+
PUBBLICA ASSISTENZA SAN MICHELE SERVIZIO AMBULANZE 24 H24
Trasporto sangue e organi
Trasporto infermi
Assistenza medica e infermieristica
Assistenza sanitaria in manifestazioni di enti Pubblici e Privati
Accompagnamento per terapie e visite mediche
Autoriz. Reg. N°2007/24465

Ho compreso che...
le persone possono dimenticare ciò che hai detto.
le persone possono dimenticare ciò che hai fatto.
ma le persone non scorderanno mai come le hai fatte sentire.
Dott. Carozza Michele

339.5082804 - 335.6094623 - 0823.458796
VIA LIGURIA, 21 - 81020 SAN MARCO EVANGELISTA (CE)