VIOLENZA: AL “DE NICOLA” DI MADDALONI BO GUERRESCHI A CONFRONTO CON I GIOVANI

di Silvana Narducci

Rosa Suppa, DS Istituto “De Nicola”

MADDALONI – Anche i ragazzi giovanissimi – anzi soprattutto loro – devono essere sensibilizzati al tema della violenza, perché tra risatine e battutine di rito, qualcosa alle loro giovani coscienze arriverà. Ed è per  questo che l’economista Bo Guerreschi parla con passione ai ragazzi della scuola media “De Nicola” di Maddaloni. Un convegno voluto dalla Dirigente Scolastica fresca di nomina Rosa Suppa e dal comitato dei genitori. E’ un pugno nello stomaco, come ogni volta, sentire le storie delle donne vittime di violenza, ma Bo Guerreschi, economista con una lunga esperienza lavorativa in Inghilterra e negli Stati Uniti, lo fa con forza e delicatezza allo stesso tempo. Parla en passant della propria esperienza di anni di violenza domestica fisica e psicologica, fino a quando  decide di separarsi dal marito violento.

Bo Guerreschi

Costretta a cambiare, con la figlia Asia, più volte identità e città per sfuggire agli uomini inviati dal marito per minacciarla e picchiarla. Ma rifiuta la condizione di vittima e decide di fare qualcosa e  da quell’esperienza terribile nasce Bon’t Worry Onlus, un’associazione in difesa delle donne che le accompagna in tutto il difficile percorso di fuoriuscita dalla condizione di vittime.
L’associazione Bon’t Worry diventa una sorta di catarsi per le due donne, che si ripropongono di aiutare concretamente donne e bambini che per motivi economici non possono o non riescono a difendersi, mettendo a disposizione una rete di professionisti competenti: avvocati, medici, psichiatri, psicologi e forze dell’ordine. Con la presidente la giovane Elisabetta,  dal sorriso solare…nonostante tutto, liberata dalla violenza da soli 22 giorni. Una donna che con l’emozione di una ferita aperta racconta la propria esperienza, la solitudine, l’angoscia, la violenza e la luce della ritrovata dignità.

Tra i relatori il nostro direttore Francesca Nardi che, rivolgendosi ai ragazzi, ha posto l’accento sull’importanza di estirpare la radice del femminicidio, riconoscendo e combattendo la violenza in tutte le sue forme, soprattutto quella che noi adulti avalliamo inconsapevolmente o superficialmente con un sorriso … ma quella piccola/grande violenza, perpetrata ad esempio su un animale, può essere il seme che darà vita alla brutalità.

Stimolata dalle domande dei ragazzi, un messaggio conclusivo viene lanciato ai genitori: ascoltare. Trovare il tempo per parlare con i figli e leggere quello che si nasconde tra le righe è fondamentale per aiutarli a superare le frustrazioni, imparare ad accettare i NO ed imparare a riconoscere la violenza.

btr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+
PUBBLICA ASSISTENZA SAN MICHELE SERVIZIO AMBULANZE 24 H24
Trasporto sangue e organi
Trasporto infermi
Assistenza medica e infermieristica
Assistenza sanitaria in manifestazioni di enti Pubblici e Privati
Accompagnamento per terapie e visite mediche
Autoriz. Reg. N°2007/24465

Ho compreso che...
le persone possono dimenticare ciò che hai detto.
le persone possono dimenticare ciò che hai fatto.
ma le persone non scorderanno mai come le hai fatte sentire.
Dott. Carozza Michele

339.5082804 - 335.6094623 - 0823.458796
VIA LIGURIA, 21 - 81020 SAN MARCO EVANGELISTA (CE)